menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si allontana dalla comunità in cui era in cura, trovato morto nei campi

Il cadavere è di un 52enne bulgaro, rinvenuto ieri mattina nei pressi della Lecce-Villa Convento. Mancava all'appello dal 15

LECCE – Si era allontanato nella giornata del 15, dopodiché di lui si sono perse le tracce fino a mezzogiorno circa di ieri, sabato 17 febbraio, quando è stato ritrovato. Purtroppo, però, ormai senza vita. Il suo corpo era disteso in un campo, a qualche centinaio di metri di distanza dalla struttura della quale era ospite. E sarà forse solo l’autopsia a chiarire la causa effettive della morte di K.C.I, un 52enne di nazionalità bulgara.

L’uomo era in cura presso la Comunità Emmanuel di Lecce, sulla strada per la frazione di Villa Convento. Da giovedì non si avevano più notizie di lui. E solo ieri mattina è stato ritrovato, riverso fra l’erba incolta. L’edificio della comunità si trova, in effetti, lungo una provinciale costellata da vaste aree di campagna. Sul posto sono stati chiamati i carabinieri della stazione di Santa Rosa per le verifiche del caso. Stando ai primi accertamenti del medico legale, non vi sarebbero lesioni esterne riconducibili a un’aggressione.

Potrebbe essersi trattato, con ogni probabilità, di un malore risultato fatale. Il cadavere si trova da mezzogiorno di ieri nella camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento