Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Operazione “Perseo”. Uno dei ricercati torna dalla Germania e si costituisce

Gianluigi Guerrieri, il 20enne originario di Guagnano ma domiciliato all'estero, sfuggito al blitz scattato ieri all’alba, è rientrato in Italia nel tardo pomeriggio. Partito da una stazione tedesca alla volta di quella di Lecce, era atteso dai carabinieri

Una delle fasi del blitz

SALICE SALENTINO – Uno dei ricercati, nell’ambito dell’operazione “Perseo”, scattata all’alba di ieri, si è costituito. Si tratta di Gianluigi Guerrieri, operaio 20enne nato a San  Pietro Vernotico, ma residente a Guagnano, sfuggito alle ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina, guidata dal maggiore Nicola Fasciano. Il 20enne si è recato nel tardo pomeriggio presso la stazione campiota dell’Arma, dopo alcuni contatti telefonici avuti con gli stessi militari.GUERRIERI GIANLUIGI-2

Partito dalla Germania dove era domiciliato per lavoro nella notte scorsa, il ragazzo, già noto alle forze dell’ordine, ha raggiunto la stazione ferroviaria di Lecce dove ad attenderlo c’erano già i carabinieri. Terminate le formalità di rito, Guerrieri è stato condotto presso il carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Durante il blitz scattato ieri, a Salice Salentino e nell’hinterland, dodici persone sono state raggiunte da altrettanti provvedimenti emessi dal gip del Tribunale di Lecce, perché ritenute responsabili, a vario titolo, di un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga e alle estorsioni. Le varie fasi dell’attività investigativa, partita dal ritrovamento di una quantità di droga nella casa di una donna nel mese di maggio del 2011, hanno portato alle misure eseguite ieri, al recupero di tre pistole e relativo munizionamento, e al sequestro di oltre un chilogrammo di stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “Perseo”. Uno dei ricercati torna dalla Germania e si costituisce

LeccePrima è in caricamento