Cronaca

Si è costituito il 41enne ricercato dopo essere evaso dagli arresti domiciliari

Si è conclusa la caccia all'uomo. Claudio Carretta si è presentato in caserma. Era stato arrestato per rissa

LECCE - Si è presentato presso la caserma dei carabinieri di Gallipoli, ponendo fine a un'autentica caccia all'uomo iniziata alcuni giorni fa. Claudio Carretta, 41enne originario della "città bella", è una delle persone coinvolte in una violenta rissa avvenuta tra pescatori il 6 giugno scorso a Gallipoli e che ha coinvolto altri tre soggetti, questi ultimi fratelli. Armato di coltello, aveva minacciato i contendenti. Per lui, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per resistenza a pubblico ufficiale dall’aprile 2016, era scattato l'arresto in ottemperanza dell’ordinanza di sostituzione e conseguente aggravamento della misura cautelare in atto emessa dal Tribunale di Lecce.

Il giorno dopo l'arresto, avvenuto il 15 giugno, Carretta è evaso dagli arresti domiciliari. Da quel momento erano iniziate incessanti le ricerche dell’evaso in tutta Gallipoli per 24 ore al giorno. Almeno fino al pomeriggio di oggi quando, braccato, il 41enne non ha potuto fare altro che presentarsi spontaneamente ai militari dell'Arma per consegnarsi alla giustizia. L’accusa è quella del reato di evasione, per lui si sono aperte le porte  della casa circondariale di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è costituito il 41enne ricercato dopo essere evaso dagli arresti domiciliari

LeccePrima è in caricamento