Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Sicurezza sui treni regionali in Puglia

La convenzione attuativa del Protocollo prevede la possibilità, per i membri appartenenti all'Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza e Corpo Forestale dello Stato, di richiedere l'acquisto di un abbonamento a tariffa regionale Puglia settimanale, mensile o annuale usufruendo di un'agevolazione del 60% sul prezzo di vendita, presso una delle biglietterie di Trenitalia sul territorio pugliese, nonché altre agevolazioni.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In data 19 giungo 2013 presso la sede della Presidenza della Giunta RegionePuglia alla presenza dei rappresentanti della Regione Puglia, della Società Trenitalia edelle FF.OO veniva siglato il "PROTOCOLLO D'INTESA PER LA SICUREZZA SUISERVIZI FERROVIARI REGIONALI".

La convenzione attuativa del Protocollo prevede la possibilità, per i membri appartenenti all'Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza e Corpo Forestale dello Stato, di richiedere l'acquisto di un abbonamento a tariffa regionale Puglia settimanale, mensile o annuale usufruendo di un'agevolazione del 60% sul prezzo di vendita, presso una delle biglietterie di Trenitalia sul territorio pugliese, nonché altre agevolazioni. A fronte dell'agevolazione, il personale appartenente alle Forze dell'Ordine sarà a disposizione del capotreno durante il viaggio per coadiuvarlo nell'attività di identificazione dei viaggiatori sprovvisti di titolo di viaggio, dei viaggiatori molesti o dei responsabili di atti vandalici, così da contenere il verificarsi dei troppo frequenti fenomeni dell'evasione e della vandalizzazione dei treni regionali. Con la presente si segnala che a tutt'oggi Trenitalia non ha ancora dato esecuzione all'accordo siglato. È opportuno ricordare a Trenitalia e ai suoi dirigenti che il prefato protocollo, così come evidenziato dal Presidente della Regione Puglia on. Nichi Vendola, non si sostanzia affatto in un mero e becero tentativo di ottenere alcun tipo di privilegio in spregio ai viaggiatori che pagano il biglietto pieno, ma al contrario si presenta come un'occasione per tutelare la sicurezza degli onesti fruitori del servizio, che, loro malgrado, vedono spesse volte lesi i loro diritti; per un poliziotto intervenire è un obbligo di legge e per il cittadino un diritto essere tutelato dagli uomini e donne in divisa, e tale servizio si presenta anche come un'occasione per l'incentivazione all'uso del trasporto pubblico, che tutti sappiamo quanto sia importante per l'ambiente, l'economia e Trenitalia stessa. Ciò sarebbe possibile solo dando piena attuazione al protocollo d'intesa richiamato, nel più ampio spirito collaborativo e di dialogo tra istituzioni, tante volte richiamato dall'on.Nichi Vendola, con lo scopo di offrire migliori servizi e più sicurezza ai cittadini. Si invita, pertanto, Trenitalia e l'on Nichi Vendola a voler partecipare ad un incontro con la scrivente O.S. sul tema qui in oggetto, al fine di trovare la migliore e più rapida soluzione, con la quale dare definitivo avvio al protocollo d'intesa.

Il Segretario Generale Regionale

Dott. Pasquale Cassano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sui treni regionali in Puglia

LeccePrima è in caricamento