Cronaca

Sigilli alla rimessa per barche: era stata costruta senza alcuna autorizzazione

Denunciati due coniugi del posto. La rimessa costruita in un fondo agricolo. Il sopralluogo, ieri mattina, di carabinieri, polizia municipale e guardia costiera, seguito da accertamenti presso il Comune per verificare documentazione e requisiti. Le imbarcazioni dovranno essere rimosse

PORTO CESAREO – Una rimessa di barche sorta su da tempo, ma senza permesso di costruire, né autorizzazione paesaggistica. E per l’ennesima volta sono scattati i sigilli a un’edificazione di Porto Cesareo. La rimessa si trova in località "Il Poggio" ed è gestita da una coppia.

Ad apporre i sigilli sono stati i carabinieri della stazione locale, in collaborazione con la polizia municipale e con l'ufficio locale marittimo di Porto Cesareo.

Il sopralluogo, ieri mattina, seguito da accertamenti presso il Comune per verificare documentazione e requisiti. I due coniugi, G.A. e G.O., sono stati deferiti alla Procura di Lecce con le ipotesi di reato di abusivismo edilizio e costruzione in assenza di autorizzazione paesaggistica.

L'area ricopre circa mille metri quadri. E’ completamente recintata in maniera abusiva, e all'interno erano stati eretti una piattaforma di 132 metri quadri e diversi capanni per attrezzi.

Le barche saranno “evacuate” nei prossimi giorni. L'area è stata affidata in custodia giudiziale ai due proprietari del fondo agricolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigilli alla rimessa per barche: era stata costruta senza alcuna autorizzazione

LeccePrima è in caricamento