Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Bufera in ateneo. Direttore e comitato del centro linguistico nel mirino sindacale

Cgil, Cisl, Uil, Snals scrivono al rettore Laforgia ed al direttore De Giorgi per annullare le deliberazioni adottate da direttore e comitato d'indirizzo che, in base al nuovo quadro normativo, avrebbero operato "illegittimamente"

Foto d'archivio.

LECCE - Le polemiche all’interno dell’Università del Salento sembrano, realmente, infinte. Questa volta i sindacati Flc Cgil, Cisl, Uil/Rua e Snals scrivono al rettore Domenico Laforgia ed al direttore generale reggente, Claudia De Giorgi, per fare chiarezza in merito al “Centro linguistico d’ateneo”.     

Alle organizzazioni sindacali risulta, infatti, che nonostante il nuovo Statuto sia entrato in vigore nel mese di gennaio 2012 e siano anche trascorsi i termini di proroga previsti per il rinnovo degli organi istituzionali, il Senato accademico abbia designato il nuovo direttore del Centro linguistico solo nell’ ottobre 2012.

Nonostante il nuovo quadro normativo non preveda altri organi del Cla se non il direttore, a detta dei sindacati il preesistente “comitato di indirizzo” avrebbe continuato  ad operare attivamente sino ad oggi. “Peraltro, anche a non voler considerare la nuova previsione statutaria, si rileva che il predetto comitato sarebbe, comunque, abbondantemente scaduto”, rilevano le sigle sindacali che chiedono di sapere  per quali motivi il direttore sia stato designato “con tale ritardo, a differenza di quanto  accaduto per gli altri organi istituzionali”.

Alla luce di quanto detto, i sindacalisti ritengono che il direttore ed il comitato di indirizzo, eletti secondo la vecchia norma statutaria, nel periodo che decorre dalla loro decadenza sino ad ottobre, “abbiano operato illegittimamente”. Per questo chiedono di conoscere tutte le deliberazioni adottate dagli stessi organi e che (ai sensi del regolamento generale di ateneo  e del decreto-legge 16 maggio 1994, numero 293, convertito con modificazioni nella legge 15 luglio 1994, numero 444), siano considerate “nulle”.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera in ateneo. Direttore e comitato del centro linguistico nel mirino sindacale

LeccePrima è in caricamento