Cronaca

Sito di ateneo, l'Università replica alle critiche

Il delegato ai Servizi Informatici risponde all'Udu sulle inefficienze del portale ufficiale. "Le anomalie vere sono 10 su 9 mila". E ancora: "Entro il 2012 le firme digitali di tutti i docenti"

ateneo-4

LECCE - l'Università del Salento interviene ufficialmente in risposta alle dichiarazioni di un'associazione studentesca, l'Unione degli studenti, che ha motivato la creazione di un portale di ateneo alternativo con l'inefficienza di quello istituzionale (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=29743). "Le ultime notizie apparse sulla stampa sui servizi informatici dell'Ateneo - scrive Luca Mainetti, delegato alla razionalizzazione e allo sviluppo dei servizi informatici - richiedono un chiarimento per evitare che la solita propaganda per acquisire consensi nella competizione tra le associazioni studentesche finisca per danneggiare l'immagine dell'Università con considerazioni del tutto infondate".

"L'Università sta passando dal vecchio sistema detto GISS al nuovo sistema, detto Esse3, di gestione online delle segreterie studenti e dei processi amministrativi legati alla didattica. Esse3 è già utilizzato da circa 40 atenei italiani e gli altri atenei che, come il nostro, facevano uso del vecchio sistema Giss, non più supportato dal produttore, stanno osservando con attenzione proprio l'esperienza dell'Università del Salento che si è impegnata in un progetto della durata di un anno per la completa migrazione a Esse 3".

"La migrazione da Giss a Esse3 ha richiesto il trasferimento di tutti i dati sulle carriere degli studenti (e molto altro) dal vecchio sistema al nuovo. Ad agosto Esse3 è stato avviato per accettare le iscrizioni al nuovo anno accademico. A oggi ha elaborato circa 9mila preiscrizioni con solo 400 segnalazioni di anomalie da parte degli utenti; di queste, 390 erano relative alla gestione delle credenziali di accesso (che con il nuovo sistema sono cambiate) e solo 10 erano dovute a errate configurazioni, che prontamente sono state corrette e non si sono più presentate. Quindi, di fatto, le anomalie vere sono 10 su 9mila, cioè lo 0,1 per cento. Nello stesso periodo dello scorso anno, con il vecchio sistema Giss, le anomalie erano il 10,5 per cento. In sintesi, il miglioramento ottenuto con l'impiego del nuovo sistema Esse3 è enorme, tutte le preiscrizioni sono state completate il 30 agosto senza problemi e nulla possono fare per le iscrizioni eventuali software gestiti al di fuori dell'Università".

"Come detto, il processo di migrazione da Giss a Esse3 ha richiesto il trasferimento di tutti i dati relativi alle carriere degli studenti, quindi anche gli esami sostenuti e i relativi voti. Per questo motivo si è reso necessario fermare la procedura di prenotazione online degli appelli per un breve periodo e prevederne una versione specifica che sarà utilizzata da studenti, docenti e segreterie nel mese di settembre, dopodiché anche la prenotazione e la verbalizzazione degli esami sarà completamente migrata nel sistema Esse3. E anche da questo punto di vista vi sarà un notevole miglioramento, considerata la maggiore flessibilità del nuovo sistema ma, soprattutto, la possibilità di impiegare la firma digitale sui verbali; quindi la carta sarà completamente abbandonata. Entro il mese di dicembre è previsto che il sistema di firma digitale sarà utilizzato da 100 docenti. Entro il 2012 si prevede che sarà utilizzato da tutti i docenti dell'Università del Salento".

"Che ben venga qualsiasi aiuto da parte delle associazioni studentesche per alleviare i disagi che esclusivamente nel mese di settembre potrebbero sorgere per coloro che vogliano fare una prenotazione degli esami senza muoversi da casa, ma ricordo che l'uso dell'e-mail ai docenti e alla segreteria didattica avrà la stessa efficacia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sito di ateneo, l'Università replica alle critiche

LeccePrima è in caricamento