menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Nel trainare la barca in mare, il dito resta incastrato nel verricello: corsa in ospedale

Un 68enne di Calimera accompagnato al “Vito Fazzi” di Lecce dopo il grave incidente avvenuto intorno alle 13, a San Foca

SAN FOCA (Melendugno)  - Ennesimo incidente in mare sul litorale di Melendugno. Un uomo di 58 anni, residente a Calimera, è rimasto gravemente ferito alla mano durante l’immissione della propria barca in acqua. L’episodio intorno alle 13, a San Foca. Il malcapitato stava trainando l’imbarcazione sullo scalo di alaggio quando, per cause ancora da chiarire, il suo dito è rimasto incastrato all’interno del verricello dell’ancorotto, il macchinario che riavvolge o srotola la fune che tiene ancorato il natante.

 Il 58enne è rimasto gravemente ferito e ha lanciato un urlo di dolore che ha richiamato i presenti. Questi ultimi lo hanno subito raggiunto e soccorso mentre, telefonicamente, sono partite le richieste di aiuto alla sala operativa del 118. Immediati i soccorsi in mare prestati dagli operatori sanitari a bordo delle idromoto.

Raggiunto l’uomo e medicatolo sul posto, è poi partita la corsa in direzione dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce per essere affidato alle cure mediche. Il personale ospedaliero sta valutando, attraverso gli accertamenti diagnostici, l’entità delle lesioni riportate al dito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento