rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Soccorso per un incidente, si scopre che era ai domiciliari: 37enne finisce in carcere

Questa mattina gli agenti delle volanti della Questura di Lecce hanno accompagnato Samuele D’Agostino nel penitenziario di “Borgo San Nicola”, dopo il sinistro avvenuto, intorno alle 5, nei pressi dell’abbazia di Cerrate

LECCE - Sono intervenuti per prestargli soccorso durante un incidente stradale, per poi scoprire che il conducente, Samuele D’Agostino, 37enne di Novoli, era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Era stato arrestato lo scorso 29 luglio dai carabinieri che nel suo appartamento a Casalabate, marina di Squinzano e Trepuzzi, in cucina avevano trovato fucile, munizioni e droga.

L’uomo avrebbe dovuto trovarsi ai domiciliari, e, invece, si sarebbe messo al volante di un’autovettura, una Fiat Panda, e nel percorrere la strada che da Squinzano porta a Casalabate, vicino all’Abbazia di Cerrate, intorno alle 5 di questa mattina, è uscito fuoristrada e si è ribaltato col mezzo, senza riportare ferite gravi.  Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e, per i rilievi, la polizia locale.

Svolti gli accertamenti del caso, dai quali è risultata anche una denuncia sporta una settimana fa, sempre per il reato di evasione, gli agenti della sezione volanti hanno informato il magistrato di turno Alberto Santacatterina che ha disposto nei riguardi di D’Agostino il trasferimento nel carcere di “Borgo San Nicola”. E’ previsto per lunedì l’interrogatorio di convalida col gip, durante il quale l’uomo sarà difeso dall’avvocato Giuseppe Gennaccari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso per un incidente, si scopre che era ai domiciliari: 37enne finisce in carcere

LeccePrima è in caricamento