menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soldi nelle tasche e dosi di eroina in casa. Un 43enne finisce ai domiciliari

Arrestato dagli agenti del commissariato di Taurisano, Alessandro Palma, sorpreso in strada con un altro giovane poi fuggito in bicicletta. Nell’abitazione trovate otto dosi nascoste nel piede di un tavolo

TAURISANO - Finisce ancora una volta nei guai Alessandro Palma, 43 anni di Taurisano, arrestato questa mattina dagli agenti del commissariato locale con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Per lui il pm di turno, Maria Rosaria Micucci, ha disposto gli arresti domiciliari. L’arresto è giunto a seguito ad un controllo effettuato da una volante del commissariato di Taurisano che intorno a mezzogiorno ha notato Alessandro Palma, volto già noto, in via Poerio mentre era intento a parlare, ma con fare sospetto, con un giovane che si trovava in sella ad una bicicletta. L’atteggiamento dei due ha generato più di un sospetto agli agenti che hanno deciso di approfondire la verifica cercando di fermare i due soggetti. Tentativo andato a buon fine solo in parte in quanto il giovane in bicicletta, alla vista della pattuglia, è riuscito subito ad allontanarsi facendo perdere le sue tracce.

Veniva invece subito bloccato il 43enne sospettato di aver posto in essere, proprio in quel frangente, un’attività di spaccio di sostanza stupefacente. Un’ipotesi che è stata ancor più avvalorata dai poliziotti dopo la perquisizione personale: all’interno della tasca posteriore dei pantaloni di Palma  gli agenti hanno ritrovato la somma di 115 euro in banconote di diverso taglio, presumibilmente il ricavato dell’attività di cessione della droga. Per fugare ogni dubbio gli agenti hanno deciso di effettuare un’ulteriore perquisizione all’interno dell’abitazione del 43enne. E in effetti in camera da letto, nascosto all’interno di un piede di plastica di un tavolino, i poliziotti hanno trovato, in un pacchetto di sigarette, otto confezioni di cellophane contenenti eroina per complessivi 5,1 grammi.

Inoltre su un comò, sempre all’interno della stessa stanza, sono stati trovati una busta in cellophane trasparente, ritagliata in centri concentrici dello stesso tipo di quella utilizzata per confezionare le dosi di sostanza stupefacente e due bilancini di precisione. Al termine del controllo per Palma è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per lui il magistrato ha disposto i domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento