Nessun maltrattamento nella casa di riposo per anziani, assolti in venti

Il verdetto del giudizio abbreviato a carico dei responsabili e degli operatori della residenza "La Fontanella" di Soleto

LECCE – Non vi è stato nessun abuso e nessun comportamento illecito all’interno della residenza socio-sanitaria assistenziale per anziani “La Fontanella” di Soleto. Il giudice Simona Panzera ha assolto con formula piena, perché il fatto non sussiste, i venti imputati al termine del giudizio con rito abbreviato. Si tratta di don Vittorio Matteo, 80enne di Soleto e amministratore unico della struttura; Federica Cantore, 35enne di Galatina, responsabile amministrativa; Patrizia Pittui, 48enne leccese, coordinatrice del gruppo degli operatori socio sanitari; Michele Iaconisi, 46 anni di Copertino; Rocco Benegiamo, 27 anni di Cutrofiano; Donata Liliana Ciriolo, 24 anni di Maglie; Sara Colella, 30 anni di Corsano; Gianluca Corvaglia, 26enne di Diso; Luciano De Siena, 28 anni di Andrano; Antonella Longo, 33 anni di Aradeo; Maria Gabriella Liaci, 54 anni di San Cesario; Giovanna Magistri, 46enne; Giuseppe Micheli, 31enne di Galatina; Alfonsina Murano, 34enne di Gallipoli; Nadia Navone, 51 anni di Galatina; Fedora Sales, 42 anni di Poggiardo; Eloisa Stefani, 39 anni di Aradeo; Anna Maria Tondo, 36 anni di Leverano; Alex Bene, 24 anni di Santa Cesarea Terme; l'infermiera Daniela De Pascalis, 26 anni di Martano.

L’accusa ipotizzata era di maltrattamenti con l’aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di persone affidate per ragioni di cura, vigilanza o custodia. I fatti si riferivano all’estate del 2014. La Procura aveva ipotizzato un utilizzo, da parte dei vertici della struttura, di un numero insufficiente di operatori sociosanitari rispetto agli ospiti, oltre a comportamenti vessatori avvenuti nelle ore notturne. Accuse, come detto, cadute del tutto.

Nei mesi scorsi il gup ha disposto una consulenza, affidata al medico legale Roberto Vaglio e allo psichiatra Domenico Suma, per fare luce su eventuali danni subiti da nove pazienti della struttura. Proprio sulla base della consulenza, e su quanto evidenziato dai legali degli imputati, attraverso una lunga serie di riscontri e di prove documentali e testimonianze, il giudice ha stabilito che non vi è stato alcun illecito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel collegio difensivo gli avvocati Donato Mellone, Amilcare Tana, Luigi Covella, Viola Messa, Francesca Conte, Fabrizio D'Errico, Luigi Fersini, Michelangelo Gorgoni, Cosimo Perrone; Sebastano Vetromile, Alfonso Parente Stefanizzi, Ivan Paladini, Salvatore Chiriatti, Antonio Castello, Tiziana Marino, Giampiero Leomanni, Rosa Masciullo, Massimo Cavuoto, Roberto Tarantino, Gabriele Borlizzi, Fernanda Minerba, Giuseppa Antonica e Leonilda Marzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento