Marijuana nello stabile, cocaina nella Mini Cooper: in tre nei guai per spaccio

A Soleto i carabinieri hanno arrestato due giovani poco più che ventenni. Sorpresi con "erba" addosso, avevano altra sostanza e bilancino in un fabbricato a Galatina. A Scorrano, manette ai polsi di un 31enne. Nella sua autovettura, finita a sua volta sotto sequestro, droga e soldi nascosti ovunque

La cocaina di Scorrano.

MAGLIE – Tre arresti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti nelle ultime ore da stazioni di carabinieri dipendenti dalla compagnia di Maglie.

In ordine di tempo, il primo episodio risale a ieri, a Soleto, dove i militari locali hanno fermato Pierluigi Romano, 23enne di Galatina, e Marco Mele, 22enne di Scorrano, entrambi già noti.

I carabinieri, dopo alcune ore di appostamenti e osservazioni nel centro storico del comune griko, hanno notato i due giovani allontanarsi velocemente, a bordo di una Fiat Grande Punto, con atteggiamenti sospetti e guardinghi.

Bloccati e perquisiti, sono stati trovati in possesso di un involucro contenente 3 grammi di marijuana. Ma i carabinieri non si sono certo fermati lì. L’attività è stata estesa all’abitazione dove i due risiedono e, in seguito, anche a un fabbricato di Galatina, nella loro disponibilità. E qui sono stati scovati altri 77 grammi di marijuana, contenuti in vari involucri, ma anche una bilancia elettronica di precisione, e materiale vario per il confezionamento. Dichiarati in arresto, sono stati condotti presso la casa circondariale di Lecce. Altri due ragazzi, trovati nell’abitazione, sono stati segnalati in Prefettura in qualità di consumatori.

E in carcere, nella notte, è finito anche un altro giovane di Scorrano, Marco Mergola, 31enne, anch’egli già noto. I carabinieri della stazione locale l’hanno sorpreso dopo un servizio di controllo del territorio messo in atto con sei militari e tre autovetture.

L’attenzione degli investigatori s’è subito indirizzata verso di lui, perché in più occasioni sarebbe stato visto aggirarsi in orari notturni per le vie del centro a bordo della sua Mini Cooper con manovre e atteggiamento sospetti.

Quando, la notte scorsa, ha notato i militari, ha anche tentato di allontanarsi rapidamente, ma è stato subito fermato. Preclusagli ogni via di fuga, al giovane non è rimasto altro da fare che affrontare i controlli.

Con sé il 31enne aveva dieci dosi di cocaina per 17 grammi. Nel vano motore c’era anche una bustina di cellophane contenente pochi grammi di marijuana, mentre in un vano porta oggetti 950 euro e addosso altri 330 in contanti, tutti sottoposti a sequestro poiché probabile provento dell’attività di spaccio. Il pm Paola Guglielmi ha disposto anche il sequestro della Mini Cooper, poiché l’auto sarebbe stata usata proprio per consumare l’attività illecita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento