Solfato d’ammonio inquinante come anti-gelo. Ma l'assessore smentisce

Diversi cittadini hanno sollevato un dubbio: perché quel fertilizzante nocivo sulle strade? Andrea Guido risponde: "Attendevamo le scorte di sale, ma non risultano danni all'ambiente"

I sacchi di Solfato di ammonio (Dalla bacheca dell'assessore)

LECCE – Fiocca la polemica tra ambientalisti e cittadini di Lecce. Nelle ultime ore, infatti, è montato un dubbio sulla gestione delle strade ghiacciate in città e riguardano in particolare l’utilizzo dei sacchi di Solfato di ammonio. Noto fertilizzante usato in agricoltura, è stato impiegato anche nel capoluogo salentino a mo’ di sale, almeno fino all’arrivo a Lecce di quello marino, delle scorte regionali, proveniente da Margherita di Savoia, nel Gargano. Camion con sacchi di Solfato di ammonio - poi sparso sulle vie cittadine per far sciogliere il ghiaccio attraverso proprio gli stessi cilindri usati in agricoltura – sono stati avvistati durante gli ultimi giorni della “grande nevicata”. 

Ma, a detta di alcuni ambientalisti si tratterebbe di un concime, carico del 21 per cento di potassio, che potrebbe essere altaIMG_2869-2mente nocivo per le falde. E non solo. Al termine del suo impiego, nel breve così come nel lungo periodo, potrebbe infatti provocare l’aumento della presenza di piante infestanti. Andrea Guido, assessore alle Politiche ambientali del Comune di Lecce ha però difeso quella scelta “dovuta” dell’utilizzo di Solfato d’ammonio, almeno fino all’arrivo de sale marino. “Una scorta ce l’avevamo già, ma non è stata sufficiente. L’abbiamo consumata per intero sin da subito perché, in quei giorni, abbiamo voluto coprire anche zone che non erano di competenza comunale, ma che era necessario tutelare. Parlo dell’ospedale di Lecce e del Polo oncologico dove la ambulanze si sono scontrate con molte difficoltà dovute all’asfalto ghiacciato”, ha dichiarato l’esponente di Palazzo Carafa.

“Nell’attesa che il sale giungesse da Margherita di Savoia – ma consideriamo anche il blocco dei mezzi pesanti di quei giorni – il biologo consultato ha dato l’ok per l’utilizzo del fertilizzante. Il Solfato d’ammonio costava anche di più del sale marino, ma non avevamo scelta. Non ci risulta però sia pericoloso, del resto viene impiegato proprio in agricoltura”, ha proseguito Guido. E sul pericolo di erbe infestanti? “Col gelo  di quei giorni non ci sarà questo pericolo”, ha risposto l’assessore. Ora, dunque, non resta che l'attesa di una risposta da parte della natura, fino alla prossima primavera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento