Sopresi a spacciare nel cuore dell'estate gallipolina, due le condanne

Tre ragazzi di origine africana sono stati giudicati con il rito abbreviato. Per un 22enne del Mali è arrivata l'assoluzione

LECCE - Quella di tre ragazzi africani è la storia di tanti giovani stranieri utilizzati come pusher nella lunga estate gallipolina, che si piazzano nei pressi dei luoghi più frequentati dai giovani, anche vicino e all’interno delle discoteche. Pusher spesso al soldo della criminalità organizzata locale, che immancabilmente finiscono nella rete dei controlli della polizia e dei carabinieri dalla compagnia di Gallipoli.

Alagie Keta, 21enne gambiano; Musa Sanyang, 23enne senegalese; e Ibrahim Sissoko, 22enne del Mali furono arrestati lo scorso 10 agosto nella “città bella” con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I tre, assistiti dall’avvocato Michele Filannino, sono stati giudicati con il rito abbreviato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gup, riconoscendo la tenue entità del fatto (vista anche la modesta quantità di droga sequestrata), ha condannato Sanyang a otto mesi di reclusione e, oltre al pagamento delle spese processuali e di quelle di mantenimento in carcere durante la custodia cautelare, e Keta a 6 mesi di reclusione 3mila euro di multa, oltre al pagamento delle spese processuali e di quelle di mantenimento in carcere durante la custodia cautelare. Assoluzione, invece, per Sissoko, per non aver commesso il fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento