Sorpresi a pescare nell’Area marina protetta, scattano sequestri e denunce

Durante i controlli della capitaneria individuati due pescatori nella riserva di Porto Cesareo. Rigettati in mare oltre mille ricci

PORTO CESAREO – Ancora controlli serrati lungo il litorale ionico, e soprattutto nello specchio acqueo ricompreso nell’area marina protetto di Porto Cesareo, per contrastare i continui episodi di pesca irregolare in una zona di mare interdetta a tale attività.

Questa mattina due mezzi navali e una pattuglia a terra della capitaneria di porto di Gallipoli e dell’ufficio locale marittimo di Torre Casarea, hanno fermato e sanzionato, in due diverse operazioni di polizia marittima, due pescatori intenti in attività di pesca non consentita nelle zone della riserva marina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel primo caso, grazie all’ausilio del sistema di videosorveglianza in dotazione al consorzio di gestione dell’Area marina protetta, i militari hanno individuato e intercettato uno dei pescatori intento a navigare e pescare nella fascia di riserva integrale dell’area marina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contestualmente il personale della pattuglia di terra ha individuato un altro pescatore intento a sbarcare circa mille ricci di mare prelevati nella zona di riserva parziale sempre nell’ambito della marina protetta. I militari hanno così proceduto a deferire i due trasgressori all’autorità giudiziaria, a sequestrare l’attrezzatura da pesca utilizzata e circa mille ricci che dopo le verifiche del personale veterinario della Asl, sono stati poi rigettati in mare. Nell’ambito della stessa operazione di polizia marittima sono state elevate due sanzioni amministrative per complessivi millecento euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento