Sorpresi con dosi di cocaina a Calimera e Collepasso: disposti i domiciliari

Nei guai un 35enne e un 44enne: il primo è stato fermato dai carabinieri mentre era alla guida di un'auto, il secondo era in casa quando i carabinieri hanno effettuato la perquisizione con una unità cinofila

La droga e il materiale sequestrati a Collepasso.

CALIMERA – Aveva circa 26 grammi di cocaina, di cui una parte suddivisa in 15 dosi, oltre a sostanza solitamente usata per il taglio – la mannite -, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 155 euro di denaro in contante.

Francesco Montinari, di 35 anni, è stato fermato nella serata di ieri a Calimera dai carabinieri della locale stazione mentre era alla guida di un’auto e poi sottoposto a perquisizione, compresa quella del veicolo e del domicilio: dopo le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato ristretto in regime di domiciliari.

A Collepasso è finito nei guai un 44enne, Michele Gerardo Di Gesù, originario di Galatina, ma da anni residente nel comune del basso Salento: nella sua abitazione i carabinieri della locale stazione, supportati da una unità del nucleo cinofili di Modugno, hanno trovato 16 grammi di cocaina suddivisi in 19 involucri e 460 euro in contanti. Anche per Di Gesù sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento