Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Centro / Via XXV Luglio

Sorpresi due studenti: invece di stare a scuola erano in Villa con l'hashish

La polizia locale ha segnalato i ragazzi al prefetto. Il minore è stato riaffidato ai genitori, convocati al comando. Sono stati scoperti alle 9,30 dietro al busto di Garibaldi dagli agenti di pattuglia in bicicletta. Hanno spiegato subito che la sostanza era per uso personale

La Villa comunale (repertorio).

LECCE – Ci sono usanze dure a morire. Tanto che i giovani di oggi si ritrovano come quelli di ieri a marinare la scuola e a raccogliersi nella Villa comunale. E’ da sempre uno dei luoghi preferiti per nascondersi da occhi indiscreti. O, almeno, così sperano i più.

Ma a un 18enne (anni appena compiuti) e a un 17enne, questa mattina, è andata proprio male. Li hanno “pizzicati” due agenti della polizia locale in bicicletta. E per giunta con circa 7 grammi di “fumo”. Pezzetti di hashish che sono costati loro una segnalazione al prefetto. Per il minore, anche lo smacco pesante di ritrovarsi davanti ai genitori, che sono stati convocati al comando di viale Rossini per una sana tirata d’orecchi.   

L’antefatto. I due studenti, questa mattina alle 9,30, invece di trovarsi sui banchi di scuola, hanno preferito ‘nargiare, virare gli scooter verso il polmone verde del centro di Lecce e ritrovarsi per fumare qualche spinello alle spalle del busto di Garibaldi. Sì, ricordate bene: lo stesso busto dietro al quale un focoso 67enne è stato scoperto con una generosa straniera di vent’anni più giovane di lui a consumare un rapporto. Povero eroe dei due mondi, che gli tocca vedere ogni volta.

hashish-2-5La mattina, di certo, era invitante. Caldo sole settembrino, primo sabato del nuovo anno scolastico da passare all’aria aperta. Così avranno pensato i due amici, che però non si aspettavano gli agenti in bici lungo i vialetti della Villa. Tanto da intimorirsi e tradire nervosismo. Ovvio che la polizia locale abbia indirizzato a quel punto il manubrio verso di loro, e, una pedalata dietro l’altra, raggiunti per qualche ragguaglio.

Li hanno così scoperti a maneggiare pezzetti di hashish. Alcuni erano in parte racchiusi in un involucro di plastica trasparente, altri contenuti in un portasigarette. Si sono giustificati dicendo subito di non essere certo spacciatori, ma di aver acquistato il tutto in prima mattinata, spendendo rispettivamente 15 e 20 euro.

I ragazzi sono stati accompagnati nel comando, dove il minore è stato raggiunto dai genitori. Identificati, il modico quantitativo ha fatto scattare l’illecito amministrativo, con segnalazione in Prefettura. Il 17enne è peraltro possessore di patente, che è stata ritirata. L’hashish è stato sequestrato. Sono stati informati il sostituto procuratore presso il Tribunale di minorenni di Lecce, Imerio Tramis, e il pm di turno Giovanni Gagliotta. E dal comando avvisano: la lotta al consumo di stupefacenti, specie da parte dei più giovani, resta una priorità e proseguirà anche nei prossimi giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi due studenti: invece di stare a scuola erano in Villa con l'hashish

LeccePrima è in caricamento