Sorpresi durante un furto, si scoprono irregolari: marito e moglie espulsi

Nei guai una coppia di georgiani: stavano rubando alla Coin. Portato a Restinco anche un marocchino con condanne pendenti

LECCE – Tre stranieri con precedenti hanno subito nelle scorse ore decreti di espulsione, dopo essere stati fermati dalle volanti di polizia. In un caso, quello che riguarda una coppia di coniugi georgiani, tutto è avvenuto in seguito a una denuncia per furto di due profumi di marca per un valore di 236 euro. Sono stati sorpresi a rubare nei magazzini Coin di piazza Mazzini e condotti in questura per ulteriori accertamenti eseguiti dalla Divisione immigrazione.

Si è così scoperto che la coppia (lui 32enne, lei 34enne) era entrata in Italia con il visto per motivi turistici, alla scadenza del quale erano comunque rimasti in Italia, senza titolo. La donna, in particolare, aveva un visto datato 2016, ma dopo un controllo ai terminali, si è appurato come non avesse mai fatto richiesta di soggiorno. Il marito non aveva documenti al seguito ed è stato identificato tramite le impronte. Risultato: senza permesso e in più, si è scoperto, con una denuncia pendente dei carabinieri di Gioia del Colle (paese in cui i due abitano, sostenendo di fare i badanti) per furto aggravato. E’ scattata l’intimazione a lasciare il territorio entro sette giorni.

In un altro caso, è stato fermato un marocchino che non solo non aveva il permesso di soggiorno in regola, ma in più annoverava una sfilza di condanne passate in giudicato per detenzione e offerte illecite di sostanze stupefacenti, acquisto, trasporto, detenzione e cessione illecita di sostanze stupefacenti, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e ingiuria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti della Divisione immigrazione, pertanto, vista la pericolosità del soggetto e la sua irregolarità, hanno effettuato un’espulsione con accompagnamento presso il Centro per rimpatri “Restinco” di Brindisi. Sarà espulso in frontiera non appena verranno rimossi alcuni impedimenti burocratici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento