Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Sorpreso a rubare in casa dei turisti. Condannato a 14 mesi di reclusione

E' stato processato per direttissima Antonio Gioia, 24enne originario di Avetrana, arrestato mercoledì scorso dai carabinieri. Gioia è stato condannato dal giudice del Tribunale di Lecce, Sergio Tosi, a 1 anno e due mesi

 

LECCE – E’ stato processato per direttissima Antonio Gioia, 24enne originario di Avetrana, arrestato mercoledì scorso dai carabinieri. Gioia è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Lecce, Sergio Tosi, a una pena di un anno e due mesi di reclusione, da scontare agli arresti domiciliari. L’imputato fu sorpreso con un complice mentre stava svaligiando l'appartamento presso in affitto da alcuni turisti piemontesi a Torre Lapillo.

Rientrando a casa i turisti sorpresero la coppia di ragazzi che saltava dalla finestra. Il 24enne, inseguito dal turista, cercò di confondersi tra la gente in uno dei lidi che si trova sulla Torre Lapillo-Porto Cesareo. Fu però sorpreso e bloccato da uno degli addetti dello stabilimento, che allertarono subito i carabinieri, e fu arrestato su disposizione del magistrato di turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare in casa dei turisti. Condannato a 14 mesi di reclusione

LeccePrima è in caricamento