Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Sorpreso a rubare in un'abitazione, deve scontare due anni in carcere

I carabinieri hanno arrestato un 25enne di Acquarica del Capo, già fermato a febbraio a Presicce dopo la chiamata di un cittadino

ACQUARICA DEL CAPO - Due anni, un mese e dieci giorni. Tanto deve scontare Mirko Scotti, 25enne di Acquarica del Capo. Già noto alle forze dell’ordine, nei mesi scorsi ha patteggiato in seguito a un arresto per furto in abitazione eseguito dai carabinieri del Norm di Tricase e della stazione di Presicce. Oggi è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dall’autorità giudiziaria.

Scotti è stato fermato nel tardo pomeriggio del 24 febbraio anche grazie al senso civico di un cittadino. Questi, infatti, notando in via Puccini, a Presicce, i movimenti sospetti di un ragazzo a lui sconosciuto, ha subito composto il 112, temendo potesse essere un ladro all’opera. E ci aveva visto giusto.

SCOTTI_MIRKO-3Le pattuglie, infatti, hanno rintracciato il giovane, di cui avevano già una parziale descrizione, mentre tentava di scappare dal retro dell’abitazione appena derubata. Dopo un breve inseguimento a piedi e alcuni muretti scavalcati, era stato raggiunto e fermato. Addosso aveva ancora la refurtiva: una spilla d’oro, rinvenuta al termine della perquisizione personale.

Al momento del fermo, si era ipotizzato che Scotti potesse aver agito con qualche complice. Ma non sono mai stati rintracciati altri soggetti, né lui ne ha mai fatto menzione. Oggi sono stati ancora una volta i carabinieri a comunicare l'ordine di carcerazione per scontare la pena e ad accompagnarlo a Borgo San Nicola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a rubare in un'abitazione, deve scontare due anni in carcere

LeccePrima è in caricamento