Sorpreso a rubare una moto, calci e pugni ai proprietari. Inseguito e arrestato

Orjal Delia, un albanese di 32 anni, è stato arrestato per tentata rapina, possesso illegale di coltello e lesioni dolose. L'uomo è stato scoperto mentre cercava di rubare un'Honda Transalp ed è finito in manette grazie all'intervento della polizia

LECCE – Ladro, spregiudicato e pericoloso. Serata da dimenticare per due leccesi, che hanno sorpreso un uomo mentre cercava di rubare la loro moto. Solo il pronto intervento di una volante della polizia, intervenuta in via Candido dopo una segnalazione giunta all’utenza “113”, ha evitato che la vicenda degenerasse. Lo stesso cittadino che ha allertato i poliziotti, con una seconda telefonata, ha specificato che il ladro stava avendo una colluttazione con un giovane.

Giunta sul posto la volante si è messa sulle tracce di Orjal Delia, un albanese di 32 anni (regolarmente soggiornante in Italia), successivamente bloccato in via Duca degli Abruzzi. Il 32enne è stato sorpreso nel tentativo di rubare una motocicletta Honda Transalp di colore grigio, chiusa e parcheggiata in strada all’altezza del civico 18 di via Candido. Il padre del proprietario della moto è stato costretto ad avvicinarsi per cercare fisicamente di fermare il 32enne. Lo straniero ha opposto resistenza e ne è scaturita una colluttazione. Delia è riuscito poi a divincolarsi, dandosi alla fuga a piedi in direzione di via Paisiello.

94663-2

Il proprietario del veicolo si è quindi lanciato all’inseguimento dell’albanese, raggiungendolo dopo pochi metri, ma è stato respinto con calci e pugni. I poliziotti, grazie alla descrizione fornita e seguendo la via di fuga indicata, hanno bloccato l’uomo in via Duca Degli Abruzzi. Sottoposto a perquisizione personale Delia è stato trovato in possesso di un coltello di 12 cm con lama di 5 cm.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due denuncianti hanno subito ferite con prognosi di 7 giorni per il proprietario e 8 giorni per il padre per “trauma da aggressione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento