Sorpreso con 5 grammi di eroina e accusato dall'amico, due anni in abbreviato

Si chiude con una condanna la vicenda di un 26enne di Corsano, sorpreso a novembre 2013 in macchina di un amico con dellla droga

LECCE – Fu fermato, a fine novembre 2013, a bordo di una Citroen C1, assieme al proprietario del veicolo. I carabinieri, impegnati in un servizio a vasto raggio finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, trovarono 5 grammi di eroina nascosti sul tappetino del passeggero. Droga sufficiente, secondo quanto stabilito da un consulente, a ricavare circa 37 dosi.

Il proprietario dell’auto ha poi puntato il dito contro B. B., 26enne di Corsano già noto alle forze dell’ordine. Agli inquirenti ha raccontato che la droga era dell’amico. Una testimonianza ritenuta valida dal gup Vincenzo Brancato, che ha condannato il 26enne a 2 anni e quattro mesi al termine del giudizio con rito abbreviato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una tesi confutata dal legale del giovane imputato, l'avvocato Tony Indino, che ha evidenziato come le dichiarazioni del teste fossero non veritiere e finalizzate solo ad auto discolparsi. Una strategia difensiva che, subito dopo il deposito delle motivazioni, il penalista proporrà in appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento