Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sorpreso con quasi dodici chili di marijuana, 23enne libero dopo la condanna

Due anni di reclusione, con pena sospesa, lper Senad Ahmetovic, il 23enne di origine slava arrestato dalla squadra mobile

LECCE – Due anni di reclusione, con pena sospesa, la condanna inflitta a Senad Ahmetovic, il 23enne di origine slava assistito dall’avvocato Benedetto Scippa, arrestato dalla squadra mobile di Lecce nel corso di un blitz avvenuto a maggio scorso nell’abitazione di via Dalmazio Birago. Così ha deciso questa mattina il gup Michele Toriello, dopo il giudizio con rito abbreviato. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a quattro anni. Dopo la sentenza il 23enne è tornato in libertà.

Durante il sopralluogo, gli investigatori avevano ritrovato diversi panetti contenenti marijuana, per complessivi 11,524 chilogrammi La droga, come attestato dalla stessa polizia (gli agenti erano appostati nei paraggi) sarebbe stata consegnata ad Ahmetovic in un sacco di plastica nero, da spazzatura, da un uomo al momento rimasto senza nome e senza volto, giunto nei pressi di casa del 23enne a bordo di una Golf Volkswagen blu. Di questa, non era stato possibile annotare la targa a causa della distanza e della pioggia scrosciante di quel pomeriggio.

Durante l’interrogatorio Ahmetovic, aveva ammesso di aver preso in carico lo stupefacente, spiegando che avrebbe dovuto tenerlo poco tempo. A suo dire, sarebbe passato a prelevarlo a breve un albanese, in cambio di un corrispettivo di 500 euro. Dunque, avrebbe agito per un favore nei confronti di questo soggetto e per ottenere un corrispettivo, ma non sarebbe uno spacciatore abituale.

Gli investigatori della squadra mobile si erano appostati intorno alle 18 nei pressi di casa dei fratelli Ahmetovic (che formalmente hanno residenza nel campo “Panareo”, ma un domicilio anche in città), fino quando, intorno alle 19.40, non avevano visto arrivare nei pressi del cancello d’ingresso Senad, a bordo di un’Audi A7 scura, condotta da un altro soggetto che si era allontanato. Cinque minuti dopo il 23enne era uscito da casa per prendere la merce preziosa da una Golf, condotta da un altro individuo, che era a sua volta subito ripartito. A quel punto era scattato il blitz.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso con quasi dodici chili di marijuana, 23enne libero dopo la condanna

LeccePrima è in caricamento