Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Sorpreso nelle campagne dopo un anno di latitanza. In manette un 51enne

Lo hanno sorpreso mentre si aggirava, con fare sospetto, tra le campagne. I carabinieri della stazione di Poggiardo, nel corso di un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, hanno arrestato Nunzio Guarini, 51 anni di Castro. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Lecce

LECCE – Lo hanno sorpreso mentre si aggirava, con fare sospetto, tra le campagne. I carabinieri della stazione di Poggiardo, nel corso di un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, hanno arrestato Nunzio Guarini, 51 anni di Castro. Da circa un anno su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Lecce nel mese di maggio 2013, per evasione, resistenza, oltraggio e minaccia aggravata a pubblico ufficiale.

Il 51enne, già sottoposto al regime della detenzione domiciliare per reati in materia di stupefacenti, era evaso, opponendo resistenza, oltraggiando e minacciando i militari che erano intervenuti a seguito della fuga, riuscendo poi a dileguarsi. Una latitanza durata oltre un anno, ma verosimilmente trascorsa tutta nel centro Salento, dove Guarini ha potuto sicuramente contare sull’appoggio e l’ospitalità di persone a lui vicine. Nei guai, infatti, oltre al ricercato, è finito anche un 27enne di Poggiardo, D.M., già noto alle forze dell’ordine,  denunciato in stato di libertà per il reato di favoreggiamento personale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.Nunzio Guarini-2

I militari, immediatamente dopo aver rintracciato Guarini, si sono messi alla ricerca del luogo dove ha trascorso le ultime notti, al fine di individuare eventuali complici della fuga; sono quindi giunti ad un locale di proprietà di D.M., giunto poco dopo sul posto, dove, all’interno, sono stati rinvenuti oggetti personali del 51enne. I carabinieri hanno sequestrato una pistola scacciacani priva del tappo rosso, alcune munizioni calibro 7,65, nonché due telefoni cellulari, circa 9 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, due sacchetti contenenti 25 semi di canapa indiana e materiale vario per il confezionamento delle dosi, tutto sottoposto a sequestro.

Guarini, al termine delle formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso nelle campagne dopo un anno di latitanza. In manette un 51enne

LeccePrima è in caricamento