menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sottoposto all’obbligo di dimora, ma a spasso fino a Surbo: nuovi guai

Un 38enne di Nardò, ristretto ai domiciliari. Un arresto anche a Corigliano d’Otranto, per spaccio nel 2016. Un 19enne denunciato per droga

NARDO’ – Massimiliano Cordella, un 38enne di Nardò, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale. I militari hanno eseguito una misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip  del Tribunale di Lecce. L’uomo, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, avrebbe però violato il provvedimento dal 14 agosto al 16 gennaio, raggiungendo Surbo. Al termine dei controlli, è stato ristretto ai domiciliari presso la sua stessa abitazione.

A Calimera, invece, i carabinieri del posto hanno deferito, per spaccio di droga, I,G., un 19enne di Cavallino, trovato con oltre 30 grammi di hashish nella sua Nissan Qashqai, assieme ad altri 72 di marijuana, un bilancino e tre fogli riportanti cifre e nomi riconducibili all’attività di spaccio.

Un altro arresto, infine, a Corigliano d’Otranto. Antonio Lagna, un 42enne del posto, è finito nei guai a seguito di un’ordinanza emessa dall’Ufficio sorveglianza. L’uomo dovrà espiare una pena di un anno e sei mesi di reclusione, per spaccio di droga: un episodio che risale al maggio 2016. Dovrà inoltre pagare una multa di duemila euro e, intanto, è stato ristretto ai domiciliari nel proprio appartamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento