Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Palazzo dei Celestini, Soprintendenza: “Via le auto”. Prefetto sollecita il restauro

Lettera di Francesco Canestrini a Provincia e Prefettura sull'annosa questione dell'atrio utilizzato come parcheggio. Giuliana Perrotta conferma disponibilità, tenendo però conto delle esigenze di servizio. E ricorda gli interventi già richiesti

LECCE – Non è una guerra fredda, ma di una polemica in punta di fioretto l’ombra c’è. E riguarda due istituzioni sempre molto accorte nello svolgimento delle loro attività: da una parte la Soprintendenza, dall’altra la Prefettura.

Una lettera a firma del sovrintendente Francesco Canestrini è giunta oggi agli uffici della Provincia di Lecce, ma anche a quelli della Prefettura, cui era stata indirizzata per conoscenza: nel testo, la richiesta di liberare l’atrio di Palazzo dei Celestini per consentire una fruizione migliore del complesso monumentale da parte dei residenti e dei tanti turisti che affollano la città. Quella per la “liberazione” del cortile è una vera è propria battaglia che anche questo giornale ha sollevato in più circostanze.

Il prefetto, Giuliana Perrotta, fa sapere di essere disponibile a individuare una soluzione equilibrata tra le esigenze culturali e quelle tipiche di istituzioni che svolgono attività nell’interesse pubblico “che per quanto riguarda la Prefettura – recita la nota stampa - attengono all’ordine e alla sicurezza pubblica e alla protezione civile e che vengono esercitate senza soluzione di continuità di orari e di date”.

Il prefetto ha colto però anche l’occasione per ricordare a Canestrini alcune questioni che andrebbero risolte: “Nel contempo più volte è stato richiesto anche alla Sovrintendenza di avviare uno studio per il recupero del complesso monumentale che lo sottragga al degrado dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana attraverso un adeguato intervento di restauro e l’apposizione di sistemi di dissuasione dei volatili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo dei Celestini, Soprintendenza: “Via le auto”. Prefetto sollecita il restauro

LeccePrima è in caricamento