rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Mandano in frantumi vetrine della gioielleria a colpi di piccone. Scatta l’allarme e la banda fugge

Una spaccata, nel cuore della notte, ha arrecato danni alla rivendita di preziosi "Lavinia", nel centro di Lecce, già colpita a febbraio del 2012. I malviventi, forse muniti di piccone o arnesi simili, hanno mandato in frantumi i vetri. Le videocamere potrebbero aver ripreso la scena, ora al vaglio degli agenti delle volanti

LECCE -  Poco prima delle tre, il suono dell’allarme si è propagato nel centro, assieme a quelle schegge di vetro. L’ennesima spaccata ha colpito una gioielleria, nel cuore di Lecce. Si tratta della rivendita di preziosi “Lavinia”, all’angolo tra via Salvatore Trinchese e via Cavallotti, già colpita dai malviventi nel mese di febbraio del 2012: in quell’occasione, per sfondare le lastre, i ladri utilizzarono una Fiat Uno a mo’ di ariete, infilandosi con il veicoli nell’unico varco consentito dai divisori in metallo.

Questa volta, invece, coloro che hanno messo a segno il colpo si sono muniti di un piccone o altri arnesi simili. I danni alla struttura sono ingenti, ma sconosciuti quelli relativi all’eventuale bottino. Al momento, infatti, non mancherebbe nulla dai ripiani in corrispondenza dei due fori effettuati sulle teche. Non è ecluso che, nel corso delle prossime ore, quando il proprietario della gioielleria sarà ascoltato dal personale della questura, possano emergere ammanchi fino ad ora sfuggiti.

Sul posto, nella notte, gli agenti della sezione volanti, che hanno anche ingaggiato un inseguimento. I poliziotti hanno infatti notato in quegli istanti un'Alfa Romeo Giulietta di colore scuro che si allontanava. Quando gli occupanti hanno capito di essere finiti nel mirino, hanno iniziato ad accelerare. Il tallonamento è proseguito ad alta velocità lungo la strada statale 613 per Brindisi, fin quando la banda non è riuscita a seminare la volante. 

Intanto, sul posto, sono sopraggiunti anche gli specialisti della scientifica. Al vaglio degli inquirenti ci sono le registrazioni dell'attivià e delle videocamere di sorveglianza della zona compresa tra Piazza Sant’Oronzo e Piazza Mazzini.

Le immagini della spaccata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mandano in frantumi vetrine della gioielleria a colpi di piccone. Scatta l’allarme e la banda fugge

LeccePrima è in caricamento