Cronaca

Spaccio di stupefacenti: due condanne e un patteggiamento a due anni

Al vaglio erano i casi, distinti, di una coppia di Monteroni e di un giovane di Lecce, arresti fra novembre e dicembre

LECCE – Due anni e 6mila euro di multa ciascuno. E’ la sentenza dei giorni scorsi a carico di Rossano Rizzo e Luana Genovesi, accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nel processo con rito abbreviato davanti al giudice Michele Toriello. I due, di 43 e 28 anni, monteronesi, erano stati fermati dai carabinieri nel novembre scorso. Durante una perquisizione, furono trovati con circa 118 grammi di marijuana, di cui poco più di 7 già suddivisa in quattro involucri.

Il pubblico ministero  Maria Vallefuoco aveva invocato una pena superiore, di due anni e mezzo di reclusione e 10mila euro, mentre gli avvocati difensori della coppia, Renata Minafra e Federica Conte, l’assoluzione perché il fatto non sussiste o per non aver commesso il fatto. In sostanza, si puntava a considerare lo stupefacente detenuto per uso personale.

Nello stesso giorno, e sempre per una questione di spaccio, sempre davanti al giudice Toriello, Pierpaolo Viadana, 39enne di Lecce, ha patteggiato due anni e 6mila euro di multa. Nel dicembre scorso, i carabinieri, durante un sopralluogo nella sua abitazione, trovarono 126 grammi di marijuana. La sostanza era nascosta in un’intercapedine tra il muro e un mobiletto del bagno. C’era anche materiale per confezionare dosi, come cellophane e un bilancino di precisione. Il giovane leccese era difeso dagli avvocati Umberto Leo e Lorenza Preite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di stupefacenti: due condanne e un patteggiamento a due anni

LeccePrima è in caricamento