Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Spaccio, due arresti: cocaina in auto e blitz in casa con cane antidroga

A Tuglie nei guai un 26enne del posto. A Montesano bloccato un nigeriano, nell'ambito di un'inchiesta più vasta. Le indagini dei carabinieri di Gallipoli e Maglie

LECCE – Uno fermato in auto, di notte. L’altro messo alle strette direttamente nella sua abitazione. Una visita inattesa e di certo a lui poco gradita, vista la presenza di un cane antidroga. Ed è così che nel giro di poche ore i carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di due soggetti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Non vi sono collegamenti fra i due, si tratta di operazioni slegate fra loro, ma che dimostrano quanto il fenomeno sia sempre esteso, vivo, preoccupante e trasversale. Già, perché se nel primo caso colpisce che nei guai sia finito, con un bel po’ di cocaina, un giovane salentino fino a oggi senza macchia sulla fedina penale, nell’altro si tratta di un nigeriano che, stando alle indagini dei carabinieri, farebbe parte di una rete di spacciatori, quindi una probabile pedina di una scacchiera più estesa e ramificata.

Tuglie: in auto cocaina, in casa marijuana

DROGA GALLIPOLI-3E’ di Tuglie il primo fermato. I movimenti di Daniele Picciolo, 26enne, erano probabilmente finiti da qualche tempo sotto la lente dei carabinieri dell’aliquota operativa del Norm di Gallipoli, che in piena notte l’hanno bloccato nel suo paese mentre si trovava alla guida  di una Lancia Ypsilon.

Durante la perquisizione, è spuntato un involucro di cellophane contenente 10,32 grammi (invano Picciolo avrebbe tentato di disfarsene) e materiale per confezionare singole dosi.

PICCIOLO-2-3Ovviamente, la quantità di cocaina era già sufficiente per un arresto, ma i carabinieri sono andati fino in fondo alla faccenda, entrando anche nella sua abitazione. E qui hanno trovato altri due involucri con poco meno di 2 grammi in tutto, sempre di cocaina, un altro più voluminoso con 36 grammi di marijuana e mille e 720 euro in banconote di diverso taglio. I soldi sono finiti sotto sequestro con tutto il resto (compreso un bilancino di precisione), in quanto possibile frutto dell’attività di spaccio. Il giovane è stato destinato agli arresti domiciliari.

Montesano: blitz con il cane antidroga

OBI KC-3Interessante, soprattutto per i possibili sviluppi, è poi l’arresto eseguito dal Nucleo operativo e radiomobile di Maglie a Montesano Salentino, un territorio non di loro stretta competenza (dipende dalla compagnia di Tricase, che ha fornito supporto tramite la stazione di Specchia).  Nella cittadina dell’area del Capo, i militari magliesi vi sono arrivati, infatti, in seguito a un’attività d’indagine condotta anche con intercettazioni e che verte su una consorteria criminale composta da stranieri. Un’inchiesta che si sviluppa sui territori di più comandi.

I carabinieri, in questo caso, si sono presentati a Montesano, in casa di Kc Obi, nigeriano 28enne, con il Nucleo cinofili di Modugno.  E il fiuto infallibile del cane antidroga ha permesso di scovare un involucro di 190 grammi di marijuana, più altre otto dosi, per 18 altri grammi. Anche in questo caso sono scattati gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, due arresti: cocaina in auto e blitz in casa con cane antidroga

LeccePrima è in caricamento