Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Cutrofiano

Spaccio e altri reati: giro di vite dei militari, due arresti e nove denunce

Controlli a raffica dei carabinieri fra Gallipoli, Nardò e Sannicola. Fermato un giovane trovato con hashish e marijuana

GALLIPOLI – Controlli a raffica, nel fine settimana, dei carabinieri della compagnia di Gallipoli, comandata dal capitano Francesco Battaglia, e dei militari delle stazioni dipendenti. hanno effettuato una serie di operazioni  e verifiche che hanno condotto anche a due arresti.

Il fermo principale, sicuramente, è quello svolto dai militari della stazione di Nardò, i quali hanno arrestato in flagranza di reato Gianluca Manta, 33enne del posto.

MANTA GIANLUCA-2Insospettiti da alcuni movimenti avvenuti negli ultimi tempi davanti alla sua abitazione, i carabinieri hanno svolto una perquisizione in casa, avvalendosi dell’infallibile fiuto di un cane antidroga dell’unità cinofila di Modugno. Ed è così che hanno scovato 74 grammi di stupefacenti, di cui 7 di hashish e 67 di marijuana.

Sotto sequestro è finita anche una pianta di cannabis, dell’altezza di 110 centimetri. Ma non solo. In un seminterrato del condominio dove il giovane abita, e che è accessibile a tutti, sono stati sequestrati a carico di ignoti altri 300 grammi di marijuana chiusi nel cellophane (significa che non sono stati attribuiti a nessuno in particolare). Manta, indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, si trova ora agli arresti domiciliari.

Ma i controlli, come detto, sono stati più estesi e hanno riguardato anche Gallipoli e Sannicola, oltre a Nardò. I carabinieri hanno pattugliato soprattutto le principali arterie d’ingresso e d’uscita dei comuni e, nella notte tra il 17 ed il 18 giugno, è stato messo in atto un corposo dispositivo, con pattuglie dell’aliquota radiomobile, militari della varie stazioni di Gallipoli, Sannicola e Nardò e, in abiti civili, carabinieri dell’aliquota operativa.

I risultati vedono quattordici segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti e nove denunciati a piede libero, tra i quali: uno per detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, uno  per falsa attestazione a pubblico ufficiale sull’identità personale e divieto di accesso alle competizioni sportive, un altro per guida in stato di ebbrezza.

Ancora: un caso di porto illegale di oggetti atti ad offendere, un altro di atti osceni e tentata corruzione di minorenne. Poi, tre deferimenti per furto aggravato ai danni di un’attività commerciale e uno per evasione dagli arresti domiciliari.

Le sanzioni amministrative per le violazioni al codice della strada invece, su un totale di 83 veicoli controllati, ammontano a circa 5mila e 500 euro. Inoltre, nel corso della stessa operazione, sono scattati anche due arresti. Del primo s’è già detto. Il secondo, a Cutrofiano, ha riguardato Fernando Russo, 56enne, già sottoposto agli arresti domiciliari. Condotto presso la casa circondariale di Lecce, dovrà scontare una pena residua di due anni. E’ stato quanto riconosciuto colpevole per il reato di calunnia aggravata e continuata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio e altri reati: giro di vite dei militari, due arresti e nove denunce

LeccePrima è in caricamento