Cronaca

La fuga dura pochi metri: bloccato subito dopo la cessione di eroina

A Matino i carabinieri hanno fermato un 35enne, subito dopo il passaggio di sostanza. Addosso aveva altre tre dosi

MATINO – I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Casarano lo tenevano d’occhio con discrezione da qualche tempo, fin da quando avevano acquisito alcune informazioni sul suo conto. Antonio De Filippo, 35enne di Matino, si è così ritrovato le manette ai polsi, subito dopo aver ceduto in strada eroina a un tossicodipendente 40enne, anch’egli matinese.

Un mercato sempre florido e più esteso di quanto si creda, quello dell’eroina, anche nel Salento. I dati recenti raccontano di un ritorno di fiamma verso una sostanza stupefacente molto in voga negli anni 70 e 80. E arresti come quello avvenuto ieri pomeriggio, anche se si tratta di cessione al dettaglio, sono la riprova che il fenomeno va tenuto sempre sotto stretto controllo.

IMG-20170119-WA0037-2I militari hanno atteso che qualcuno si avvicinasse a De Filippo e, quando hanno intravisto il passaggio di mano di qualcosa che deve essere apparsa una bustina, in cambio di qualche banconota, sono usciti allo scoperto. Fermando lui e il 40enne. De Filippo, per la verità, ha tentato una fuga a piedi, durata lo spazio di pochi metri. E’ stato subito bloccato e perquisito.

Addosso aveva ancora tre dosi di eroina, per 1 grammo ciascuna. In tasca, 330 euro, ritenuti soldi guadagnati proprio dalla cessione di altre dosi e per questo sequestrati. Di questi, 40 sarebbero quelli appena intascati dal 40enne che, a sua volta, aveva nelle tasche la dose appena ricevuta. Su disposizione del pm di turno, De Filippo (peraltro già noto alle forze dell'ordine) è finito ai domiciliari. Il 40enne, invece, è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fuga dura pochi metri: bloccato subito dopo la cessione di eroina

LeccePrima è in caricamento