Spaccio, evasione dai domiciliari e altri reati: diversi arresti e una denuncia

Vari i provvedimenti eseguiti dai carabinieri di stazioni e compagnie fra Squinzano, Alessano, Montesano, Campi e Gallipoli

LECCE – Diversi arresti, ma  anche una denuncia e la notifica di un divieto di avvicinamento. Sono vari i provvedimenti eseguiti dai carabinieri nelle ultime ore. A Squinzano, i militari della stazione locale hanno dato  esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura nei confronti di Antonio Serratì,  43enne. L’uomo deve espiare una pena residua di cinque anni e due mesi di reclusione per via di una condanna per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato condotto in carcere.

Ad Alessano, invece, i militari della stazione locale hanno notificato un’ordinanza di divieto di avvicinamento emessa dal Tribunale nei confronti di un 53enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. Dopo indagini degli stessi carabinieri alessanesi avviate in seguito a una denuncia del  13 giugno 2018 presentata da un  conoscente,  è stato ritenuto colpevole di condotte persecutorie nei confronti di quest’ultimo.

A Montesano Salentino, invece, i  carabinieri di Specchia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di espiazione della pena detentiva emesso dal tribunale dei minori di Lecce – in funzione di tribunale di sorveglianza -, nei confronti di un giovane oggi 22enne. Dovrà espiare una pena residua di un mese e venti giorni ai domiciliari, per interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale, fatti commessi a Tricase e Montesano Salentino nel corso del 2013.

I carabinieri della compagnia di Campi Salentina, invece, hanno arrestato in flagranza per evasione, Gianluca Leone, 30enne. I carabinieri dell’aliquota operativa, durante un servizio di pattuglia, l’hanno sorpreso su Corso Italia, a Campi, a bordo della sua autovettura. L’uomo era sottoposto ai domiciliari dopo un mandato arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria tedesca per lesioni personali e danneggiamento. E’ stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari.

Infine, nella notte, a Gallipoli, i carabinieri del Nucleo operativo, hanno denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, C.C., 51enne, già noto alle forze dell’ordine. Durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di un involucro contenente 4,7 grammi di cocaina. Lo stupefacente è stato sequestrato. L'uomo è difeso dall'avvocato Angelo Ninni. La sostanza è stata consegnata spontaneamente. Il resto della perquisizione ha dato esito negativo. Non c'erano sostanze da taglio e bilancini. La cocaina era in un unico involucro. Rinvenuto anche un piatto usato per assumere la sostanza, intriso di residui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento