Li fanno accostare per un controllo e spuntano oltre 2 chili di marijuana

Gli agenti di polizia di Taurisano hanno arrestato una coppia residente ad Acquarica del Capo. Fra i sedili una borsa con nove buste piene di sostanza

ACQUARICA DEL CAPO – Fatti accostare per un controllo di routine in auto, spunta una borsa sospetta fra i sedili. E, aprendola, ecco il prezioso contenuto: nove buste di cellophane che avvolgevano marijuana. Circa 2 chili e 300 grammi. E per una coppia di conviventi, residente ad Acquarica del Capo, sono scattati gli arresti. Lui, Nicola Luna, 39enne, era già noto alle forze dell’ordine. Non la compagna, Valentina Ingrosso, 28enne, che è stata sottoposta ai domiciliari. L’uomo, invece, è finto in carcere, a Borgo San Nicola.

Tutto è nato in seguito ai servizi di controllo della polizia sul territorio, ultimamente intensificati. A fermare i due, che ora rispondono di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati gli agenti del commissariato di Taurisano. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri. Attorno alle 14, allo svincolo della strada statale 274, in direzione di Acquarica del Capo, gli agenti hanno fermato un’autovettura.

Durante il controllo dei documenti, ai poliziotti non è sfuggito qualcosa di voluminoso, custodito tra il sedile anteriore del conducente e quello posteriore: una borsa in tela, da cui spuntava una busta di cellophane trasparente. Insospettiti, a quel punto hanno deciso di procedere a una perquisizione del veicolo.

La borsa, come detto, conteneva marjuana. E durante la perquisizione personale, sono stati sequestrati altri 2 grammi circa. Li teneva addosso la donna. Le verifiche degli uomini guidati dal vice questore Salvatore Federico, sono proseguite in casa della coppia. E qui, in cucina, gli agenti hanno trovato, all’interno di due barattoli, altra marijuana, per circa 40 grammi. I due sono stati dichiarati in arresto. La sostanza stupefacente e il veicolo, la cui circolazione peraltro era sospesa per mancata revisione, sono stati sequestrati.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento