Vacanze nel Salento con hashish e pasticche di ecstasy: lombardo nei guai

Simone Italo Cesare Montefiore, 26enne di Vaprio d’Adda, è stato fermato dai carabinieri della stazione di Otranto vicino all'area mercatale

OTRANTO – Vacanze nel Salento con un carico di stupefacenti. E così, è finito in arresto. Probabilmente, si manteneva cedendo sostanze d’ogni genere, compreso Mdma. Davvero troppo, quanto hanno trovato i carabinieri della stazione di Otranto, per giustificare il mero uso personale.

Il giovane, Simone Italo Cesare Montefiore, 26enne di Vaprio d’Adda, comune della città metropolitana di Milano, attualmente dimorante a Lecce, ieri pomeriggio era di passaggio nella Città dei Martiri. I militari l’hanno fermato per un controllo mentre si trovava nell’area mercatale.  Aveva alcune sostanze, così si è deciso di vedere se nascondesse qualcosa anche in casa.

Alla fine, i carabinieri hanno recuperato 28 pasticche di ecstasy, una barretta di hashish da 61 grammi, tre involucri contenenti 0,9 grammi di ketamina, un bilancino elettronico e 850 euro in contanti. I soldi sono stati sequestrati con tutto il resto, poiché possibile provento di spaccio. Montefiore, ora, si trova agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento