Cronaca

Sparatoria al bar, ricercato 41enne per tentato omicidio

Proseguono serrate le indagini per risalire all'identità dell'uomo che ieri pomeriggio ha ferito gravemente Luigi Margari, 32enne, di Copertino. I sospetti al momento si concentrano su un uomo del posto, irreperibile

 

LECCE – Proseguono serrate le indagini per risalire all’identità dell’uomo che ieri pomeriggio, poco dopo le 14.15 nella centralissima piazza Castello, ha ferito gravemente Luigi Margari, 32enne, di Copertino, esplodendo cinque colpi di pistola, per poi fuggire facendo perdere le proprie tracce. I sospetti al momento si concentrano su un 41enne di Copertino, che sarebbe irreperibile. Nel fascicolo, di cui è titolare il sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Paola Guglielmi, non risulta comunque iscritto alcun nome.

L’ipotesi degli inquirenti è che si tratti di un tentato omicidio maturato nell’ambito della piccola criminalità locale. La sparatoria, giunta al culmine di una violenta lite, sarebbe legata a contrasti di natura personale. Ed è proprio in questo senso che procedono le indagini, affidate ai carabinieri del nucleo operativo e della compagnia di Gallipoli, guidati rispettivamente dai capitani Biagio Marro e Stefano Tosi.

I militari stanno scavando a fondo nella vita della vittima, un soggetto noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti legati al mondo della droga e delle estorsioni. In particolare, l’attenzione degli inquirenti si sarebbe concentrata proprio sui rapporti con il 41enne: i due sarebbero legati da vicende giudiziarie. Al vaglio della magistratura anche le immagini delle numerose telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, da cui potrebbero scaturire elementi utili a identificare gli autori dell'agguato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria al bar, ricercato 41enne per tentato omicidio

LeccePrima è in caricamento