Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Tre colpi d’arma da fuoco dopo una lite in campagna: ferito un 28enne

Misterioso episodio in contrada Monteruga, in territorio di Veglie. Un alterco tra due uomini è terminato con il trasporto di una ex guardia giurata al "Vito Fazzi" di Lecce. I carabinieri hanno sottoposto un uomo del posto alla prova dello stub

Compagnia dei carabinieri di Campi Salentina.

VEGLIE – Tre colpi d’arma da fuoco e diverse ferite a un fianco e al braccio, per le quali ne avrà per alcune settimane. Un appuntamento terminato con una controversia, forse, all’origine del ferimento di Francesco Cacciatore, 28enne di Veglie, ex guardia giurata, al momento senza occupazione.

Il fatto è avvenuto in serata nelle campagne intorno all’area di Monteruga, una zona piuttosto isolata, dove l’uomo si sarebbe dato appuntamento – per motivi in queste ore in via di chiarimento – con la persona che poi avrebbe fatto fuoco almeno tre volte, prima di fuggire. Sembra che Cacciatore e il suo feritore siano arrivati ad una vera e propria colluttazione. Quest’ultimo si sarebbe poi dileguato a bordo di una Fiat Punto lasciando sul posto l’altro.

Il 28enne è stato soccorso in prima battuta dal fratello e poi trasportato in ambulanza al “Vito Fazzi” di Lecce. Poco dopo i carabinieri della stazione di Veglie e della compagnia di Campi Salentina – sulla base delle dichiarazioni dei due fratelli - hanno identificato un uomo del posto, di circa 30 anni, che successivamente è stato sottoposto all’esame dello stub

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre colpi d’arma da fuoco dopo una lite in campagna: ferito un 28enne

LeccePrima è in caricamento