rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Indagini in corso / Casarano / Via Solferino

Casarano, sale la tensione: ancora un colpo di fucile contro un’attività commerciale

L’episodio nelle stesse ore in cui si è verificato un precedente episodio nella notte di venerdì: dopo uno stabile in via Matino, un altro sparo in via Solferino. Forse dietro ai due casi la medesima mano

CASARANO – Un nuovo attentato intimidatorio a colpi di fucile a Casarano: sarebbero stati due, infatti, gli episodi messi a segno nella notte di venerdì, nel centro salentino. Il primo episodio, com’è noto, si era verificato nelle prime ore della notte del 4 marzo, quando ignoti, a bordo di un’auto, una Fiat 500, sono passati in via Matino, esplodendo un colpo di fucile a pallettoni, indirizzato sulla vetrata della porta di ingresso di uno stabile in ristrutturazione, al momento disabitato, dove sorgeva fino a qualche mese fa un negozio di abbigliamento. La struttura è di proprietà di un imprenditore del posto, residente a Matino.

Nelle stesse ore, si è verificato un secondo episodio: nel mirino, forse della stessa mano, un esercizio commerciale, "Spennato", un negozio di elettrodomestici, che sorge in via Solferino. Qui, come nella precedente situazione, è stato esploso un colpo di fucile a pallettoni, indirizzato verso la vetrata andata danneggiata. Il titolare dell'attività ha presentato denuncia contro ignoti presso la locale Compagnia dei carabinieri. Su questo e sul precedente episodio indagano i militari.

Un contesto, quello di Casarano, sempre con crescente tensione. Episodi simili, infatti, si verificano da tempo come, quando un altro imprenditore 61enne del luogo, che gestisce un negozio a Taurisano, era stato preso di mira e la sua abitazione di campagna raggiunta da colpi esplosi con un fucile da caccia, che avevano danneggiato le auto parcheggiate all’interno.

Solo quattro giorni dopo, un altro episodio aveva coinvolto un 25enne del posto, che aveva esploso due proiettili da un'arma legalmente detenuta per mettere in fuga un individuo che stava cercando di dare fuoco all’auto del cugino. Lo stesso protagonista, a sua volta, aveva subito l’incendio della propria vettura nel dicembre precedente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casarano, sale la tensione: ancora un colpo di fucile contro un’attività commerciale

LeccePrima è in caricamento