Spari nella notte, cinque colpi di pistola esplosi contro un'autovettura

Si è tornati a sparare per le vie di Campi Salentina. Bersaglio del commando armato, alle 4.20, una Fiat Punto parcheggiata alla periferia del comune salentino. Quattro colpi hanno centrato la fiancata, mentre un quinto ha terminato la sua corsa contro il portone di un'abitazione

Il foro sulla porta del condominio, colpita forse per caso durante l'esplosione dei colpi.

CAMPI SALENTINA (Lecce) – Cinque colpi di pistola a squarciare il silenzio di una tiepida notte di fine estate. Si è tornati a sparare per le vie di Campi Salentina. Bersaglio del commando armato, alle 4.20, una Fiat Punto parcheggiata in via Leonardo Da Vinci, all’altezza del civico numero 10, alla periferia del comune salentino. Quattro colpi hanno centrato la fiancata dell’autovettura, mentre un quinto (tutti calibro 7,65) ha terminato la sua corsa contro il portone di un’abitazione.

La Punto, vero obiettivo dell’attentato, è in uso (seppur intestata alla madre) a un pregiudicato 32enne del posto. Solo due giorni fa l’uomo ha lasciato il Salento con un biglietto, sola andata, per la Germania. Circostanza che lascia supporre, saranno le indagini dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina (guidata dal maggiore Nicola Fasciano) a stabilirlo, che alla base dell’intimidazione vi siano conti in sospeso o debiti non saldati.

foto 3-11-10Un testimone, subito dopo aver sentito i colpi d’arma da fuoco, ha visto una Renault Twingo allontanarsi a tutta velocità dal luogo della sparatoria. L’autovettura, risultata rubata ieri, è stata ritrovata in fiamme due ore dopo in zona Sant’Elia, in una strada di campagna che conduce verso Squinzano e Trepuzzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini, coordinate dal magistrato di turno, dovranno fare luce su questo nuovo episodio, giunto alla fine di un’estate piuttosto tranquilla nei comuni a nord del capoluogo salentino. Gli investigatori stanno scavando nella vita del 32enne per capire innanzitutto se il messaggio di piombo fosse realmente destinato a lui, e il significato di un gesto piuttosto eclatante, compiuto da mani esperte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento