Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Sparo all'alba contro imprenditore, l'appello: "Ritorni il comitato ristretto"

All'alba di venerdì un proiettile è stato esploso contro l'auto sulla quale viaggiava Francesco Scupola, già in passato vittima di atti intimidatori

LECCE – Dopo l’ennesimo episodio intimidatorio ai danni dell’imprenditore leccese Francesco Scupola, il coordinatore leccese della Claai (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane), Gigi Pedone, chiede il ripristino del comitato ristretto contro la criminalità che si è insediato presso la Camera di Commercio nel 2014.

Scupola all’alba di venerdì è stato avvicinato, mentre era in auto di ritorno verso casa, da due individui a bordo di una moto. Quando l’imprenditore ha intuito il pericolo e frenato di colpo – era sulla Lecce-Maglie all’altezza dello svincolo per Castromediano – dal mezzo a due ruote, che si è fermato poco più avanti, è partito un colpo di pistola che fortunatamente non ha colpito l’uomo. Già in passato Scupola è stato vittima di episodi dal contenuto palesemente intimidatorio e per un certo periodo è stato dotato di una scorta.

Proprio dal tema della sicurezza parte la nota di Pedone: “Proteggere chi ha avuto il coraggio di denunciare il racket, chi si è rifiutato di subire il ricatto criminale, è un dovere che spetta a chi a ciò è preposto, ovvero allo Stato. Ma spetta alla società salentina l'obbligo di compiere uno scatto e scendere in campo. Perché la lotta alla criminalità organizzata è un fatto prima di tutto culturale e sociale”.

Pedone, dopo aver espresso piena solidarietà alla vittima dell’episodio, propone la riapertura di un tavolo di confronto istituzionale: “Come Claai rivolgiamo un accorato appello a tutte le altre associazioni imprenditoriali, al presidente della Camera di Commercio perché venga ripresa l'attività del Comitato ristretto contro la criminalità (istituito nel 2014 presso la Camera di Commercio) per discutere il gravissimo atto intimidatorio e per programmare tutte quelle iniziative che si rendano necessarie per porre l'imprenditore Francesco Scupola, come tutti altri agli imprenditori salentini, nella condizione di svolgere la propria attività di impresa libera dal peso e dal ricatto della criminalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparo all'alba contro imprenditore, l'appello: "Ritorni il comitato ristretto"

LeccePrima è in caricamento