menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Il Gallo.it

Foto da Il Gallo.it

Ladri tagliano i cavi per disabilitare le telecamere, ma il colpo fallisce

E' successo l'altra notte in un'area carburanti fra Specchia e Alessano. I vigilanti hanno scoperto l'apertura di tombini

SPECCHIA – Ci hanno provato ancora una volta, dopo il primo assalto risalente all'inizio di giugno, e anche questa volta senza esito. A essere presa di mira, l’altra notte, l’area carburanti 2D Martella Petroli. Con una differenza. Se a giugno i ladri avevano tentato di saccheggiare l’area di servizio dello stesso marchio che si trova in prossimità di Depressa, frazione di Tricase, questa volta hanno sperimentato il colpo nell’altro distributore, quello sulla strada provinciale che collega Specchia ad Alessano.

L’allarme per una manomissione in atto è scattato poco dopo l’una di notte. La centrale operativa dell’istituito di vigilanza La Folgore ha avvisato la pattuglia più vicina alla zona, perché dalle videocamere si notavano due soggetti incappucciati che stavano spalancando alcuni tombini. Il vigilante ha così raggiunto di volata la zona, seguito a ruota da un collega per dargli manforte. Poco dopo, sul posto, sono arrivati anche i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Tricase e una volante del commissariato di polizia di Taurisano.

Dei ladri non c’era più traccia: fuggiti. Diverse, però, le tracce del loro passaggio. S’è verificato, infatti, che nei tombini avevano reciso alcuni cavi, disabilitando alcune telecamere di sorveglianza e il self-service dell’erogazione di carburante. Tuttavia, l’operazione è rimasta incompiuta, perché non sembra che sia stato rubato nulla.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento