Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Undici piante di "maria" nell'azienda agricola: in due finiscono nei guai

Una coltivazione in vaso a tutti gli effetti, scoperta dai carabinieri a Specchia. A Tiggiano, invece, un ragazzo è stato denunciato perchè i militari hanno trovato piante di marijuana piantate negli incavi di un albero secolare di ulivo

SPECCHIA – Grandi come alberelli. Anche perché il mestiere uno degli arrestati lo conosce bene, dato che presso la sua azienda agricola i carabinieri della stazione di Specchia e i colleghi della stazione di Presicce hanno trovato 11 piante di marijuana di varia grandezza e pronte ormai per l’essiccatura.Scarcia Rocco.-2

Ne guai sono finiti Rocco Scarcia, 45enne (titolare dell’azienda agricola) e Rocco Rizzo, 43 anni, entrambi del luogo, ritenuti responsabili di coltivazione illecita di piante di marijuana. Nella circostanza Rizzo è stato denunciato per detenzione al fine di spaccio di analoga sostanza avendola ceduta poco prima ad un ragazzo di 24 anni del luogo. Dopo le formalità di rito i due uomini sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Lecce a disposizione della autorità giudiziaria.rizzo rocco..-2

A Tiggiano invece i carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Tricase hanno sequestro cinque piante sempre di marijuana che un 29enne del posto, poi denunciato per coltivazione illegale di sostanza stupefacente, aveva pensato bene di coltivare piantandole su di un albero secolare di ulivo. Dove? Nell'incavo di alcuni rami nel tentativo, così da mimetizzarne le crescita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici piante di "maria" nell'azienda agricola: in due finiscono nei guai

LeccePrima è in caricamento