Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Specchia: torna la Festa del Cinema del reale

Da giovedì 24 a sabato 26 luglio torna nel Castello Risolo di Specchia torna la Festa del Cinema del reale. L'evento è alla sua quinta edizione

Da giovedì 24 a sabato 26 luglio torna nel Castello Risolo di Specchia torna la Festa del Cinema del reale. La quinta edizione dell'evento, ideato e organizzato da Big Sur - immagini e visioni, con la direzione artistica del filmaker Paolo Pisanelli, si svolgerà anche quest'anno nell'ambito di Territorios - Salento Negroamaro, rassegna delle culture migranti della Provincia di Lecce, che ha come protagonista l'America Latina.

La Festa di Cinema del reale è un evento dedicato agli autori e alle opere, cinematografiche e video, che offrono descrizioni e interpretazioni personali e singolari delle realtà del mondo, passate e presenti. Generi documentari differenti, confluiscono in questa "festa" in cui si proiettano film sperimentali, film-saggio, diari personali, film di famiglia, grandi reportage, inchieste storiche, documentari "di creazione".

Questa quinta edizione, realizzata con Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Specchia, Istituto di Culture mediterranee ed in collaborazione con il Consiglio Internazionale del Cinema e della Comunicazione dell'UNESCO, ha come tema Fughe, viaggi e avventure nel reale e prevede un omaggio al cineasta argentino Fernando Birri, "grande padre del Nuovo Cinema Latinoamericano", come lo ha definito lo scrittore Gabriel Garcia Marquez. Verranno presentati i primi due straordinari film di Birri, Tire dié e Los Inundados, e un ritratto di Che Guevara raccontato dal padre Mio figlio il Che.

Musica dal vivo e aperitivi salentini apriranno le serate, che saranno dedicate a film documentari italiani che hanno recentemente riscosso grande successo di pubblico e critica: saranno proiettati Vogliamo anche le rose di Alina Marazzi, Biutiful cauntri di Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio, Peppe Ruggiero, Il passaggio della linea di Pietro Marcello, Vjesh/Canto di Rossella Schillaci, Il lato grottesco della vita di Federica Di Giacomo e Il teatro e il professore di Paolo Pisanelli.

La Festa di Cinema del reale avrà luogo all'interno del cinquecentesco Castello Risolo di Specchia, cittadina di impianto mediovale situata in uno dei punti più alti del Salento ed annoverata tra i borghi più belli d'Italia. In occasione dell'evento Specchia ospiterà gli autori dei film in programma, registi, produttori, studenti di scuole di cinema e appassionati, trasformandosi in una vera e propria Cittadella del Cinema del reale.

Da quest'anno l'Archivio Cinema del Reale avvia una collaborazione con la Cineteca Lucana che prevede la digitalizzazione di alcuni documentari brevi, materiali provenienti dall'archivio della Cineteca Lucana stessa, che conta diverse migliaia di titoli di documentari e film di finzione in pellicola.

Tra i filmati proposti dalla Cineteca Lucana un rarissimo documentario sull'emigrazione prodotto da Michelangelo Antonioni: Uomini in più di Nicolò Ferrari. Inoltre ci sarà un omaggio al regista Adriano Barbano, uno dei primi autori pugliesi di cinema, molto attivo negli anni Sessanta e Settanta, e fondatore della prima emittente televisiva privata salentino. Continua come ogni anno il sodalizio con l'Archivio nazionale dei film di famiglia Home Movies di Bologna.

Nel corso della manifestazione avranno luogo seminari e incontri con gli autori invitati, ai quali verrà conferito il Premio Cinema del reale. La sezione Sguardi e visioni della Festa di Cinema del reale ospiterà, all'interno del Castello Risolo e per le vie di Specchia, mostre e video-installazioni curate da BigSurArtShowcase.

Anche questa edizione della Festa di Cinema del reale, come la precedente, aderisce al DOCUDAY 2008, giornata per la promozione del cinema documentario nelle piazze italiane promossa dall'Associazione Documè - Circuito Indipendente del Documentario.

Nell'ambito della Festa di Cinema del reale si terrà a Specchia il primo Apulia Mediterranean CoProduction Forum, organizzato dall'Apulia Film Commission, dall'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce e dalla Copeam(Conferenza Permanente dell'Audiovisivo del Mediterraneo), con la collaborazione di Big Sur.

Tale evento ha l'obiettivo di creare uno spazio permanente dedicato allo scambio di progetti e idee, favorendo sinergie tra produttori e radiodiffusori della regione Euro-Med, al fine di sviluppare coproduzioni a vocazione mediterranea

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Specchia: torna la Festa del Cinema del reale

LeccePrima è in caricamento