Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Taranto

Spira tramontana, roghi ovunque e il fumo invade anche le abitazioni

Incendi ovunque nel Salento, ma soprattutto alla periferia di Lecce e nei dintorni di Alezio. Disagi per residenti e automobilisti

Lecce, via Taranto. Fumo si leva dal suolo.

LECCE – La media è di cinquanta interventi al giorno. Le telefonate che arrivano alla centrale operativa del vigili del fuoco, in viale Grassi, almeno il doppio. Le partenze sono continue, il suono delle loro sirene rompe di tanto in tanto la quiete della domenica in una città quasi vuota. E nelle giornate di forte tramontana, come oggi, le situazioni si complicano.

Lo sanno bene i residenti di via Taranto. Nel primo pomeriggio, affacciandosi alle finestre e dai balconi, hanno visto sollevarsi davanti agli occhi una nebbia grigiastra, mista a cenere trasportata dal vento (guarda il video). L’effetto di un vasto incendio divampato in un’ampia zona di terreni incolti alle spalle degli ultimi edifici del rione Borgo Pace, in corrispondenza della parallela via Vecchia Surbo.

L’incendio si è sviluppato incontrollato su un’area ampia di almeno una decina di ettari. Le fiamme, che hanno lambito anche il muro di cinta della centrale dell’Enel, hanno divorato al loro passaggio tutto ciò che  hanno trovato, quindi anche rifiuti abbandonati e alberi, arrivando fino all’altezza di via Taranto, rasentando l'asfalto, tanto da rallentare le auto di passaggio, con gli automobilisti costretti a procedere con un odore pungente nelle narici.

I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per contenere il rogo, dovendo poi anche tagliare i rami di qualche ulivo semi-abbrustolito. Da considerare che, per i residenti di quest’area di Lecce quasi a ridosso della zona industriale, non si tratta nemmeno di una novità. Negli anni non si contano più, ormai, gli interventi per spegnere le fiamme (anche di notte) e le proteste per gli effluvi nocivi rilasciati dai rifiuti accatastati sul ciglio delle vicine stradine di campagna, specialmente in via Vecchia Surbo.

In realtà, non solo a Lecce, ma in tutta la provincia i roghi si sono susseguiti con particolare frequenza, viste le condizioni meteorologiche. Fra le altre zone che hanno tenuto più impegnati i vigili del fuoco, in particolare quella di Alezio. Anche in questo caso, il fumo denso sprigionatosi in un uliveto (due gli ettati andati a fuoco) ha provocato seri problemi ai residenti, quando le fiamme si sono avvicinate al caseggiato e il fumo ha reso l'aria irrespirabile. Sul posto si sono diretti anche i carabinieri.

A ben vedere, una giornata nera per tutta la Puglia, sul fronte dei roghi. Basti pensare che l'Anas, proprio a causa di un incendio, nel pomeriggio ha dovuto chiudere provvisoriamente per oltre un'ora al traffico la strada statale 89dir/B “Garganica” dal chilometro 0,000 al chilometro 11,800, nella zona di Mattinata, in provincia di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spira tramontana, roghi ovunque e il fumo invade anche le abitazioni

LeccePrima è in caricamento