Cronaca

Sporcizia a Baia dei Turchi, i residenti non ci stanno

Immagine di scarsa pulizia con tronchi e bottiglie di plastica su uno dei tratti più belli del litorale otrantino genera le reazione di qualche residente che ha chiesto spiegazioni all'amministrazione

22052011702

OTRANTO - Volente o nolente la Baia dei Turchi fa sempre parlare di sé, dimostrando di essere tra i luoghi più amati di Otranto e capaci sempre di attirare una grande attenzione. Due anni fa era stato premiata come (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=12793 ) uno dei primi quindici posti del cuore, segnalati dal Fondo per l'ambiente italiano, nella speciale classifica della campagna "Segnala ciò che rovina il luoghi che più ami", ottenendo 2.374 segnalazioni, in altre occasioni l'avevano fatta da padrone le vicende legali per la ormai nota storia dello stabilimento che si voleva realizzare o gli episodi di violazioni o atti vandalici, che hanno cercato di alterarne la bellezza magnetica del paradiso otrantino di roccia, sabbia finissima e macchia mediterranea, inserito nell'Oasi protetta dei Laghi Alimini.

Oggi i residenti tornano a farsi sentire, dopo aver riscontrato il cattivo stato della spiaggia in questi giorni. In particolare, c'è chi ha scattato la foto, che pubblichiamo, qualche giorno fa, per documentare lo stato della sporcizia sul litorale di Baia dei Turchi: tronchi, bottiglie di plastica, resti di falò sono evidenti e parlano da sé. L'uomo racconta di aver segnalato lo stato di cose al comune, senza tuttavia ricevere alcuna risposta.

La situazione della simbolica spiaggia non è l'unica del territorio salentino, che testimonia uno stato di degrado o sporcizia sui litorali. A parziale (ma solo a parziale) giustificazione dei comuni, ci sarebbe da riscontrare che la responsabilità della pulizia delle spiagge pubbliche dovrebbe rientrare nei compiti della ditta interessata al servizio comunale di raccolta rifiuti.

Ma è pur vero che in ormai piena stagione turistica, non si possa sempre attendere le lamentele dei cittadini, prima di provvedere alla risoluzione dei problemi. Soprattutto se si aggiunge le segnalazioni continue che arrivano anche su aspetti che riguardano la viabilità e l'urbanistica, ossia i disagi per i lavori sul Lungomare e su Via Catona, all'altezza della rotatoria sottostante Via Faccolli e la riqualificazione del manto stradale nei pressi dell'Hotel Vittoria.


Il messaggio che arriva dai lettori, in buona sostanza, è chiaro: ci sono luoghi, che meritano tutele più di altri, perché rappresentano la carta d'identità per tutto il territorio. Uno di questi è indiscutibilmente Baia dei Turchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sporcizia a Baia dei Turchi, i residenti non ci stanno

LeccePrima è in caricamento