menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spunta la coca e in cassaforte, soldi e una pistola: arrestato un 46enne

In carcere è finito Daniele Ardito, di Specchia, dopo la perquisizione dei poliziotti che sospettavano detenesse un’arma rubata alle forze dell’ordine e sostanze stupefacenti

SPECCHIA - In casa sua, gli agenti del commissariato di Taurisano, guidati dal vicequestore Salvatore Federico, sono piombati ieri, in tarda mattinata, mossi dal sospetto che detenesse un’arma rubata alle forze dell’ordine e che fosse coinvolto in attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

E, in effetti, durante la perquisizione, in camera da letto, in una piccola cassaforte aperta, oltre alla somma di 1400 euro (in banconote da 10, 20 e 50 euro), c’era anche un’arma, sulla quale ora sono in corso accertamenti: una pistola semiautomatica, calibro 9 Short, con matricola abrasa, completa di caricatore contenente una cartuccia.

IMG_1917 (1)-2

Ma non è stata l’unica scoperta fatta dai poliziotti. In casa di Daniele Ardito, un 46enne disoccupato di Specchia, sono stati trovati e sequestrati anche 9 grammi di cocaina, materiale ritenuto utile al confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione.

Saranno le indagini a chiarire la provenienza della pistola e se questa sia stata impiegata in qualche grave delitto, ma intanto sono scattate le manette ai polsi dell’uomo, ritenuto responsabile dei reati di detenzione e spaccio di stupefacenti, di detenzione illegale di pistola e munizionamento, nonché di ricettazione della stessa. Ora si trova in carcere, in attesa di essere interrogato dal giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento