Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Nardò

Squali a Sant'Isidoro? Nessun allarme è solo un piccolo

Trovato in riva al mare da alcuni bagnanti nella marina di Nardò un piccolo esemplare di "squalo grigio", specie protetta. Dopo aver "posato" per i falsh dei bagnanti il pesce è stato ridato al mare

Se restassero di queste dimensioni il problema per i bagnanti non sussisterebbe affatto. Ma il dubbio che l'esemplare di squalo possa raggiungere le dimensioni note a tutti resta. Eppure ci troviamo in acque sicure, come quelle dello ionico, in una delle marine di Nardò, a Sant'Isidoro, per la precisione. Dove ieri pomeriggio, intorno alle 18, Angelo Valzano, un bagnante che si trovava in una spiaggia libera della zona, ha colto l'occasione per scattare con la sua macchina fotografica un piccolo esemplare di squalo grigio, un "Carcharhinus plumbeus", lungo circa 40 centimetri, una specie protetta.

L'esemplare, prima di essere ridato al mare, se l'è vista brutta, perché ha dovuto fare passerella tra le mani del capannello di curiosi che si erano precipitati per vedere da vicino il piccolo squalo. Filmati e scatti di foto in sequenza come fosse una star, finché qualcuno non si è reso conto che il "Carcharhinus plumbeus" sarebbe potuto morire da lì a poco tra le loro mani. Così, ha pensato bene di avvertire il bagnino del lido accanto, il quale, giunto sul posto, ha consigliato ai presenti di gettare in mare il piccolo squalo, proprio come imposto dalla Guardia costiera.

Ma sono i mari delle coste salentine che stanno cambiando? La domanda viene spontanea. Dopo l'avvistamento del capodoglio avvenuto solo qualche giorno addietro nel mare del porticciolo di San Foca, ecco fare capolino dall'altra parte del Salento un piccolo squalo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Squali a Sant'Isidoro? Nessun allarme è solo un piccolo

LeccePrima è in caricamento