Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Brucia nelle ore piccole l'ennesimo veicolo: sono sei in una settimana

Questa volta è successo a Squinzano. Vigili del fuoco in via Tancredi verso le 3,30 di notte. Indagini in corso dei carabinieri

Foto di repertorio.

SQUINZANO – Per l’ennesima volta un autoveicolo è stato distrutto a causa di un incendio divampato nel cuore della notte. Si tratta del sesto episodio nel giro di una sola settimana in provincia di Lecce, volendo annoverare - a partire dal 22 aprile -, la Chrysler di un carrozziere di Racale, la Mercedes del gestore di un bar di Campi Salentina, l’Audi A3 e la Bmw serie 3 rispettivamente di un pensionato e di una donna di Gallipoli, e il camion fast-food della notte precedente fra Maglie e Muro Leccese.

Questa volta il caso riguarda la periferia di Squinzano. In via Tancredi era parcheggiata la Fiat Multipla di un uomo di mezza età del posto. Si tratta di un incensurato, al momento senza occupazione. I vigili del fuoco sono intervenuti qualche minuto prima delle 3,30 di notte per spegnere il rogo. Sul posto sono intervenuti, nei minuti successivi, anche i carabinieri del Norm di Campi Salentina.

Al momento le cause del rogo non sono note. Non sono state trovate tracce di combustibile o di altri elementi che richiamino il dolo. Ovviamente, la parentesi resta aperta per chiarire le dinamiche, considerando l’orario e il fatto che gli eventi realmente accidentali sono piuttosto rari.  

L’uomo, come detto, non è noto alle forze dell’ordine. I carabinieri stanno cercando di capire, nell’eventualità che possa trattarsi di un atto intimidatorio, se la vicenda possa inquadrarsi in questioni di natura personale. Colpisce, in particolare, il fatto che nel recente passato sia stato molto attivo sui social network, denunciando con vigorose proteste alcune brutte abitudini di suoi concittadini, in particolare rispetto al malcostume di abbandonare rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia nelle ore piccole l'ennesimo veicolo: sono sei in una settimana

LeccePrima è in caricamento