Cronaca

Bomba carta esplode contro il patronato dell'assessore, danni lievi

L'episodio nella notte a Squinzano, in via Duca degli Abruzzi. Il fragore ha messo in allarme il vicinato che ha composto il 112. Infranti i vetri dell'ufficio in cui lavora, fra gli altri, Cosimo Ippolito. Non è chiaro se sia un atto mirato o soltanto uno scherzo di pessimo gusto

Foto di repertorio.

SQUINZANO – Un grosso petardo è stato collocato intorno alla mezzanotte fra la persiana esterna e la porta d’ingresso del patronato di via Duca degli Abruzzi a Squinzano, gestito fra gli altri da Cosimo Ippolito, che è anche assessore comunale. Il fragore è stato piuttosto grosso, ma s’è trattato comunque di un ordigno artigianale di non particolare potenza. I danni, infatti, sono lievi e ammontano a qualche centinaio di euro. Riguardano in particolare i vetri della vecchia porta a battente.

Sono stati i vicini a comporre il 112 e a far intervenire una pattuglia di carabinieri. Ippolito, che nella giunta del sindaco Cosimo Miccoli ha le deleghe ai Servizi cimiteriali, alla Polizia locale, al Personale, ai Lavori pubblici e all’Edilizia scolastica, e che è stato eletto con la lista civica “Squinzano viva”, è stato ascoltato dai militari della stazione locale e della compagnia di Campi Salentina, diretta in questi giorni dal tenente Giancarlo Porta, e non ha saputo fornire indicazioni su un possibile movente.

D’altro canto, in quel patronato lavorano anche altre persone quindi non è detto né che il gesto fosse rivolto a lui in prima persona, né che avesse realmente come obiettivo l’intimidazione verso qualcuno. E’ ben noto come in questo periodo sia (purtroppo) abitudine costruire petardi e farli esplodere nelle vie, magari nei cassonetti o in altri luoghi, provocando qualche volta anche danni.

Nella notte, oltretutto, pressappoco alla stessa ora, sono stati uditi anche altri botti in paese. Potrebbe quindi trattarsi solo di uno scherzo di pessimo gusto, anche se è chiaro che a Squinzano di recente il clima politico è avvelenato dalle note indagini e che quindi la tensione resta alta.      

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba carta esplode contro il patronato dell'assessore, danni lievi

LeccePrima è in caricamento