Cronaca

Tagliano la recinzione e tentano di entrare nell'azienda di trivellazioni

A Squinzano, di notte, i vigilanti hanno scoperto l'intrusione, probabilmente a scopo di furto. Saranno vagliate le videocamere

SQUINZANO – Ignoti nella notte hanno tentato di varcare il recinto della ditta Trivelsonda di Squinzano. Si tratta di una società specializzata in perforazioni e rilevazioni del sottosuolo. A rilevare l’intrusione, probabilmente a scopo di furto, è stata la centrale operativa di Ggs La Velialpol.

Alle 2,39 di notte, infatti, è scattato l’allarme collegato all’istituto di vigilanza, che ha subito inviato sul posto, in via degli Stagnini, nella zona artigianale di Squinzano, la pattuglia più vicina. In pochi minuti una guardia giurata ha raggiunto il luogo. Ed entrando nel piazzale per una verifica, il vigilante si è accorto subito che era stata tagliata la recinzione di ferro. Ha quindi ricontattato la sua centrale, la quale ha interessato della questione i titolari della ditta e i carabinieri.

Durante un primo sopralluogo, sia interno, sia esterno, è apparso tutto in ordine. Insomma, non ci sarebbe stato tempo e modo di rubare qualcosa. La Trivelsonda, peraltro, ha una copertura di videocamere di sicurezza. Appena scattato l’allarme, gli operatori nella centrale hanno subito dato un’occhiata ai monitor, non rilevando, però, presenze sospette. Evidentemente, i malintenzionati sono fuggiti in pochi istanti. Nelle prossime ore, i filmati saranno vagliati in maniera più approfondita.

Considerando il tipo di attività, la ditta possiede una serie di macchinari per la perforazione e i sondaggi ambientali molto avanzati che potrebbero quindi fare gola alle bande che si aggirano nelle zone artigianali e industriali, spesso proprio a caccia di furgoni e camion dotati di attrezzature, sia a scopo di ricettazione, sia per altri motivi. Per esempio, per sradicare bancomat o per bloccare le strade nel caso di assalti ai furgoni portavalori.

Di sicuro, si parla da tempo della necessità di maggior sicurezza per le imprese salentine, tanto che entro un paio di mesi dovrebbe divenire operativo il progetto “Azienda sicura” già presentato in Prefettura e che riguarda le quattro aree industriali principali della provincia di Lecce.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliano la recinzione e tentano di entrare nell'azienda di trivellazioni

LeccePrima è in caricamento