Malviventi all'assalto: rapina in tabaccheria e maxi furto in abitazione

Serata molto movimentata quella di ieri. A Squinzano, un malvivente con coltello, ha portato via un migliaio di euro. E a Lecce, ennesimo furto nel quartiere Rudiae Ferrovia. I ladri sono fuggiti con gioielli e pellicce

LECCE – Prima una rapina in una tabaccheria, attorno alle 20 di sera, a Squinzano. Poi, un furto in appartamento scoperto a tarda ora, che ha fruttato un bottino ingente ai ladri, nel quartiere Rudiae Ferrovia di Lecce. L’ordine cronologico non è necessariamente questo (il furto potrebbe essere avvenuto anche nel pomeriggio), ma poco importa. Importano qui gli effetti. Con malviventi ancora una volta in azione e commercianti e cittadini che si trovano a fare la conta dei danni.

La rapina in tabaccheria a Squinzano

Quella di ieri è stata una serata piuttosto movimentata fra capoluogo e hinterland, con carabinieri da una parte e polizia dall’altra,  a caccia dei malviventi. Che, però, almeno per il momento, l’hanno fatta franca. Il primo episodio, ai danni della tabaccheria “Occhineri” di Squinzano, in via Brindisi, proprio al centro della cittadina. Un soggetto, con il volto coperto, ha fatto irruzione armato di un coltello, e s’è fatto consegnare l’incasso, per circa un migliaio di euro, per poi dileguarsi a piedi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina.

Rudiae Ferrovia, un nuovo furto ingente

Molto peggio è andata a una famiglia leccese, che a tarda ora – attorno alle 23 - ha scoperto la “visita” a domicilio di un’agguerrita banda di ladri. I proprietari erano usciti nel primo pomeriggio, per rientrare molte ore dopo. In questo lungo lasso di tempo, i malviventi sono riusciti a scardinare un’inferriata, entrare e fare incetta di oggetti preziosi (numero e valore da quantificare), non disdegnando un paio di pellicce.

Scardinata un'inferriata con piede di porco

L’abitazione si trova al piano terra di via Conte Roberto. I malviventi sono entrati dalla parte retrostante, senza farsi notare da nessuno. Si sono trovati davanti la porta finestra che dà accesso alla cucina, protetta però da alcune grate. Il che non li ha certo scoraggiati. Dovevano avere tutti gli attrezzi necessari, fra cui il classico piede di porco, perché sono riusciti a forzarla. Poi, una volta dentro, hanno messo a soqquadro l’intera abitazione, prelevando gli oggetti ritenuti di maggior valore e fuggendo. Solo in tarda serata, come detto, i residenti hanno scoperto l’intrusione e hanno chiamato la polizia. Sul posto, sia gli agenti delle volanti, sia la scientifica.

Altri furti ingenti in un fazzoletto di vie

Senza titolo-1-14-12L’aspetto particolare, da tenere bene a mente, è che nella stessa zona (praticamente in diverse vie molto vicine), negli ultimi mesi, sono avvenuti altri furti ingenti. Basti pensare a quello ai danni della famiglia dell’assessore regionale Loredana Capone, proprio in corrispondenza dell’Epifania (via Vecchia San Pietro in Lama) o di soldi in contanti, per 10mila euro, in un’abitazione di via Luigi Carluccio, caso, quest'ultimo, che risale a novembre. Sono tutte strade molto vicine, nel comparto in via d’espansione alle spalle di viale Grassi. E non è un azzardo pensare che dietro possa esservi sempre la stessa mano. Episosi seriali del passato, risolti dagli investigatori, dimostrano che a volte bande di ladri puntano un’area precisa di una città o di un paese, per tornarvi più volte.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento